venerdì 26 febbraio 2021

Torta alla melassa di melagrana e ciliegie disidratate per Il Club del 27


Il tema di questo mese per noi del Club del 27, è molto particolare: i Fruit Cakes, torte corpose arricchite con frutta secca e spesso imbevute di liquore. Sovrani incontrastati della scena dolciaria britannica sotto le feste natalizie (anche il noto Christmas Pudding altro non è che un elaborato fruit cake), cadono un po' nel dimenticatoio per il resto dell'anno. Ed è davvero un peccato, perché sono proprio buoni!

Per porre un rimedio a questa "segregazione festiva" Jason Schreiber, uno dei più noti e influenti Food Stylist di New York, ha dedicato loro un libro, Fruit Cake, da cui sono tratte tutte le ricette che vi presentiamo oggi (guardate qui per vedere le meraviglie preparate dai colleghi del Club).
Schreiber ha voluto ridare lustro a questo dolce e lo ha fatto da par suo, mescolando un pochino le carte, aggiungendo ingredienti e rivisitando alcuni classici con ottimi risultati. 

Il dolce che ho scelto di fare ha come protagonista indiscussa la melagrana: presente nell'impasto sotto forma di melassa e di succo e inserita nella bagna alcolica per stemperarne i gradi, infonde nell'intera torta il suo sottile aroma, delicatamente sottolineato dalle spezie. Purtroppo non ho trovato le ciliegie disidratate (trovavo solo quelle candite, che però per questa ricetta non vanno bene), e le ho sostituite con i cranberry. Non appena mi capitano sottomano le ciliegie però, la devo assolutamente rifare!!! Al primo morso si resta quasi delusi: ci si aspetterebbe qualcosa di più. Poi compare il retrogusto delle spezie e quell'aroma indefinibile dato dalla melassa (contenuta nel light brown sugar) e dalla melagrana, che invoglia a prendere il boccone seguente; di boccone in boccone si termina la fetta e si allunga la mano per prenderne ancora un cicinino... e insomma, per non vanificare gli effetti della dieta seguita finora, ho dovuto incartare il dolce in fretta e furia per portarlo a mia sorella! 


TORTA ALLA MELASSA DI MELAGRANA E CILIEGIE DISIDRATATE
Da: Jason Schreiber - Fruit Cake

Per 9-12 porzioni

100 g di ciliegie disidratate (non candite! Io ho usato i cranberry perché non le ho trovate)
125 ml di succo di melagrana
15 g di zenzero fresco finemente tritato
190 ml di olio di semi (io ne ho usato uno di girasole alto oleico) + altro per la teglia
285 g di farina 00
1 cucchiaio* di zenzero in polvere
2 cucchiaini* di cannella in polvere
1 cucchiaino* di pepe garofanato (detto anche All Spice, Pimento, Pepe della Giamaica)
½ cucchiaino* di pepe nero macinato di fresco
½ cucchiaino* di bicarbonato di sodio
½ cucchiaino* di sale fino
2 uova grandi
160 g di light brown sugar o zucchero muscovado
 
Per la bagna:

30 ml di succo di melagrana
30 ml di Rum bianco
30 ml di liquore all'arancia come il Triple Sec (io Cointreau)

Per servire (facoltativo):


* cucchiai e cucchiaini dosatori americani: 1 cucchiaio = 15 ml, 1 cucchiaino = 5 ml


Tritare grossolanamente le ciliegie disidratate e metterle in un pentolino insieme al succo e alla melassa di melagrana e allo zenzero fresco finemente tritato o grattugiato. Porre sul fuoco e portare a bollore, mescolando per sciogliere la melassa di melagrana: in questo modo le ciliegie si reidratano e si insaporiscono. Versare il composto in una ciotola e farlo raffreddare.
 
Preriscaldare il forno a 170 °C in modalità statica.
Ungere una teglia rettangolare di vetro o ceramica, di 20x8-10 cm con un po' d'olio e spolverarla con due cucchiai di farina.

Mischiare in una ciotola media la farina setacciata un paio di volte, le spezie, il bicarbonato e il sale. Montare con lo sbattitore elettrico lo zucchero, le uova e l'olio in una ciotola grande, fino a ottenere un composto cremoso. Versarci il composto di melassa di melagrana e ciliegie ormai raffreddato e incorporarlo bene. Unire infine gli ingredienti secchi un poco alla volta, incorporandoli con una spatola di silicone. Versare l'impasto nella teglia e cuocere in forno caldo per un'ora, facendo la prova stecchino.

Mentre la torta cuoce, preparare la bagna mescolando insieme i liquori e il succo di melagrana. 

Non appena la torta sarà cotta, tirarla fuori dal forno e praticare tanti buchi con uno spiedino inserendolo fino in fondo, distanziandoli di circa 2,5 cm. Irrorare il dolce lentamente con la bagna e lasciarlo raffreddare nella teglia.

Servire il dolce freddo, accompagnandolo con una pallina di gelato alla vaniglia.
Si conserva fino a 3 giorni a temperatura ambiente e coperto.



Note della Apple Pie

- Come si vede dalla foto, ho preferito usare una teglia rotonda di 20 cm di diametro: l'importante è che non sia di metallo, per evitare reazioni dopo aver irrorato il dolce con la bagna alcolica.

- Io ho raddoppiato le dosi di bagna 😇 perché avevo l'impressione che il bordo fosse rimasto più asciutto: sicuramente male non ha fatto. 😅 Avrei potuto usare solo il succo di melagrana, ma... 😋

- Il gelato alla vaniglia ci sta sicuramente molto bene, ma anche da solo questo dolce ha il suo perché.

26 commenti:

  1. Emozione pura ritornare dopo due anni.
    sono veronica dal vecchio sito peccati di dolcezze ora www.essenzadelgusto.com
    la melassa di melagrana da provare.
    Ora non vi perderò più di vista a presto veronica

    RispondiElimina
  2. ho appena fatto la melassa, buona idea usarla per un dolce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io la uso in prevalenza per i salati, è la prima volta che la metto in un dolce... ma non sarà certamente l'ultima! :-)

      Elimina
  3. Signora mia, lei si che se ne intende! Capisciammé... Buona, vero?

    RispondiElimina
  4. Ma che torta neravigliosa, tanti gusti speziati per un profumo che sento fin qui.
    Un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. che dirti !? é stupendo il testo, completo di ogni dettaglio, come sei sapientemente sai fare, le foto bucano lo schermo... peccato che la melassa di melagrana qui io me la sogno.... un bacione, cara Mapi e complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Biagio! Ma non trovi neanche le melagrane fresche o il loro succo? Basta quello per preparare la melassa (oppure santo Amazon!).
      Grazie di tutto. :-)

      Elimina
  6. Anche questo dolce mi convince e devo provare a farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me hanno convinta tutti. Il problema è non ingrassare, a furia di sbocconcellare fruit cakes!

      Elimina
  7. Anche questa deve essere uno spettacolo... la melassa ce l'ho... :-)

    RispondiElimina
  8. Melassa di melograno celo! Quindi, questo dolce lo farò senza meno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa ce io l'ho terminata con questo dolce, e mi sono precipitata a rifarla! :-D

      Elimina
  9. Una torta alquanto intrigante.
    Se chiudo gli occhi, sento il profumo ^_^
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. Devo necessariamente rifarla anche io, la melassa di melagrana. Una conferma della tua bravura, Mapi, anche questa.

    RispondiElimina
  11. Dolce molto particolare, con la melagrana, avrà davvero un sapore particolare. Brava
    Ti seguo

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Un dolce davvero intrigante e molto bello da vedere. Complimenti!

    RispondiElimina
  13. Questo libro è una meraviglia e la voglia di fare tutte le torte è grande. Hai fatto una torta che io ho escluso subito perchè la melassa di melagrana avrei dovuto cercarla in giro e ora non è il caso. Sento però il profumo con tutte quelle spezie. Bravissima come sempre.

    RispondiElimina
  14. Intrigante, come pure la sua melassa. Devo studiare, imparare ed applicarmi ;-)

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati e gli spammer. :-)

Everybody is welcome here, except rude people and spammers. :-)