venerdì 25 novembre 2011

Raviolone di mare


Seconda puntata del progetto (St)rè Chic che vede coinvolte le (St)renne fondatrici e le
(St)renne per un mese, vincitrici della prima tornata del contest gluten-free di Stefania. Il tema è la tavola delle feste e invito anche voi a partecipare alla seconda tornata del contest, che scade il 10 dicembre, proponendo ricette gluten-free da presentare per le prossime Feste: avrete la possibilità di diventare anche voi (St)renne per un mese partecipando al nostro backstage, pubblicando la vostra ricetta per il prossimo progetto delle (St)renne nell'ultima settimana del progetto e partecipando all'estrazione del superbo premio finale: un week-end per due persone al Baglio Costa di Mandorla nel trapanese, sulla via del sale e del vino.

Come di consueto ci passiamo il testimone: lunedì pubblicano Ale e Dani, martedì Annalù e Fabio, mercoledì Stefania, giovedì Flavia e venerdì io; in coda a noi, nel corso della quarta settimana, pubblicheranno anche Emanuela, Eleonora, Giulia, Mai e Stefania, perché quando si fa festa è bello essere in tanti! :-D


 RAVIOLONE DI MARE
(Da: La tavola d'oro della Cucina Italiana - Piemme)


Per 8 persone:

Per la pasta:
150 g farina di grano duro
150 g farina 00
3 uova 
aneto fresco (io non l'ho messo)
sale

Per il ripieno
600 g vongole
300 g erbette
250 g filetto di salmone fresco
6 grossi scampi 
1/2 bicchiere di vino bianco secco
aneto 

Per la salsa:
120 g panna fresca
1/2 bicchiere vino bianco secco
1 cipolla 
2 scalogni
1 g pistilli di zafferano 
burro 
olio extravergine d'oliva 
sale 
pepe







Preparare la pasta: raccogliere sulla spianatoia le due farine, la fontana, sgusciarvi le uova, aggiungere un pizzico di sale. Sbattere le uova con la forchetta per smollare il "nodo" dell'albume e favorire l'assorbimento della farina, poi impastare fino a ottenere una pasta soda ma elastica; lasciarla riposare avvolta nella pellicola per almeno mezz'ora.

Preparare la farcia: Sgusciare gli scampi (conservare le teste) e liberare le code del budellino grigio; aprire le vongole a fuoco vivo, con mezzo bicchiere di vino bianco. Tritare al coltello le code di scampo e il salmone formando una tartare.
Lavare le erbette in più acque, eliminare i gambi duri e fibrosi e scottare le erbette. Sgusciare le vongole e filtrare il liquido di cottura.

Preparare il fumetto: Soffriggere le teste degli scampi in un fondo di olio e cipolla, bagnare con il liquido delle vongole e un mestolo di acqua e fare bollire per 20 minuti, poi filtrare.

Assemblare i tortelloni: Dopo aver steso la pasta in sfoglie sottili, ricavarne 24 quadrati di cm 14 di lato; pennellarne 8 con poca acqua e distribuirvi sopra le erbette, la tartare di pesce e le vongole sgusciate.
Sovrapporre due a due i restanti quadrati di pasta inserendovi in mezzo delle foglioline di aneto fresco, quindi passarli nella macchina per la pasta per renderli sottili; si otterranno così 8 quadrati con l'aneto in trasparenza, con i quali si copriranno quelli farciti, formando i ravioloni: chiuderli cercando di eliminare per quanto possibile le bolle d'aria, premere delicatamente lungo i bordi e pareggiare i bordi con la rotella.


Immagine presa da qui


Io non ho trovato l'aneto fresco, quindi ho usato dei quadrati di pasta semplici per chiudere i miei ravioloni.

Preparare la salsa: soffriggere nel burro gli scalogni a rondelle, bagnare con 1/2 bicchiere di vino bianco e quando questo evapora unire il fumetto, la panna, i pistilli di zafferano e l'aneto. Regolare di sale e pepe, quindi saltare nella salsa i ravioloni già lessati al dente e servire.


A lunedì su Menù Turistico!

19 commenti:

  1. Anche io oggi sono di (st)renne... questo raviolone mi sembra ideale per la cena della vigilia...inizio a stilare il menù!!
    buon we loredana

    RispondiElimina
  2. Con Mapi non c'è storia...lo dicevo io :-)))

    RispondiElimina
  3. Mapi...meno male che non partecipi a nessun contest con questa ricetta...perchè se no non ci sarebbe stata storia!!! FIUUUUUUUUUUUU....buon weekend cara, sei una mitica , lo sai vero???? -7 -7 -7 -7 -7 -7 :DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  4. Mi si è aperta una voragine nello stomaco che potrei colmare esclusivamente con il raviolone, vedi tu...
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  5. Oddio, perché sono andata adesso a vedere quello che hai fatto?? Ho fame, ho invidia per la tua bravura e manualità, e non venire a dirmi che ti "faccio paura"! ahahahah!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  6. Mi inchino a tanta saporita eleganza!!! Complimentissimi!!

    RispondiElimina
  7. Mi spieghi perchè ogni volta che passo di qui rimango a bocca aperta! Eppure dovrei averlo capito da un pò che sei super stratosferica!

    RispondiElimina
  8. Mi piacerebbe partecipare ai vostri "giochini" ma..per motivi che già conosci mi accontento di guardare dal buco della serratura..e non farmi ridere così quando commenti da me, ieri non la smettevo più :-D
    A proposito, il 16 andrò a Firenze, ma lo vuoi o non lo vuoi il regalino della raccolta "speziale"?

    RispondiElimina
  9. Mapina adorata :-) Siccome andrò a Firenze il 16, magari il libro te lo spedisco da lì...non ho ricevuto l'indirizzo :-(

    RispondiElimina
  10. questa è da urlo... silenzioso, però,perche mi hai lasciato senza parole e con una bava...!

    Sei (st)rè chic!

    besos

    RispondiElimina
  11. ok, mi hai convinto. Un raviolone a testa per la mia famiglia al pranzo di Natale! Grazie. Cristina

    RispondiElimina
  12. buono veramente un'idea da copiareper natale per l'ultimo dell'anno, per tutte le feste insomma!!!
    baci

    RispondiElimina
  13. Ecco, proprio quando avevo finalmente deciso ALMENO il primo della Vigilia, tu mi tiri fuori dal cilindro magico questo raviolone, ed io...NON RESISTO!!! :-P
    Dico io, perhé non abitiamo più vicine...mi offrirei volentieri come assaggiatrice...non a caso siamo gli assaggi di viaggio...:-DDD
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  14. Mi piace la pasta ripiena, questa è una ricetta davvero particolare, mi piacciono gli abbinamentied è raffinato!

    RispondiElimina
  15. solo a vederlo stimola l'appetito: Lo metto in lista per le feste di Natale e sono sicura piacerà a tutti i palati difficili di famiglia! Teresa G

    RispondiElimina
  16. complimenti per la sfoglia : un velo perfetto di pasta , da vera esperta, che avvolge i sapori marini del tuo raviolo! brava mapi!!! scusa se sono noiosa ma le tue ricette mi lasciano sempre a bocca aperta...bacissimi!

    RispondiElimina
  17. Devo dare ragione a Flavia non ho mai visto dei ravioli così belli e buoni.
    Bravissima!

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)