martedì 16 novembre 2010

Sfogliatine ai lamponi

«Piove, senti come piove, guarda come piove, senti come viene giù » cantava Jovanotti, ed è quello che viene a dire anche a me guardando fuori dalla finestra, oggi.
Già, la pioggia. Benefica per la terra, non così benefica per l'umore, fa venir voglia di stare al calduccio sotto le coperte, col ticchettio che batte ritmico sui vetri; fa venir voglia di accoccolarsi sul divano con un plaid sulle ginocchia e una tazza piena di the caldo e fragrante tra le mani; fa venir voglia di coccolarsi con qualche dolcezza... sì, ma quale? The e pasticcini è un binomio classico e da quello sono partita, per partecipare al contest Sweet Moments di Gattoghiotto; ho cercato di farmi venire in mente una piccola golosità, una di quelle coccole che vorrei avere qui con me in questo momento, qualcosa che sia a un tempo croccante, morbido e gustoso... ed ecco che sono nate le

Sfogliatine ai lamponi




500 g pasta sfoglia
500 g latte
125 g zucchero
4 tuorli
40 g farina 00 oppure amido (di frumento, di mais, di riso, fecola di patate...)
20 g burro
1 limone non trattato (scorza)
1 uovo per spennellare
zucchero a velo per decorare
200 g di lamponi

Preparare la crema pasticcera: versare in una casseruola il latte con la scorza di limone (oppure 1 baccello di vaniglia diviso in due longitudinalmente) e 1 cucchiaio di zucchero prelevato dal peso totale e portare a ebollizione.
Raccogliere in una ciotola i tuorli con il rimanente zucchero e montarli con la frusta fino ad ottenere un composto spumoso. Unire la farina setacciata, aggiungervi il latte bollente e mescolare con una frusta per amalgamarlo senza che si formino grumi.
Rimettere sul fuoco e far riprendere il bollore. Farla cuocere per 5 minuti dal bollore per eliminare il gusto di crudo della farina.
Spegnere il fuoco, aggiungere il burro e mescolare finché si è sciolto e amalgamato bene.
Versare in una ciotola e raffreddare subito in acqua e ghiaccio, mescolando.



Stendere la pasta sfoglia a 2-3 mm di spessore e ricavarne dei quadrati di 13 cm di lato.
Incidere ciascun quadrato di sfoglia come segue: a 1 cm dal bordo incidere 2 lati compresi gli angoli, ma fermandosi a 1 cm dall'angolo opposto. Fare lo stesso con gli altri 2 lati. Avremo insomma 2 angoli opposti tagliati e 2 non tagliati per 1 cm. *
Inumidire i bordi, poi sollevare un bordo inciso e appoggiarlo su quello opposto. Fare lo stesso con l'altra metà del bordo, in modo da creare una sorta di vol-au-vent a forma di caramella (sono riuscita a spiegarmi?).
Spennellare ogni sfogliatina con un uovo sbattuto insieme a 1 cucchiaio di acqua e infornare a 180 °C per 10 minuti. Far raffreddare.


Versare in ciascuna sfogliatina un ciuffo di crema pasticcera e decorarla con un lampone.
Spolverizzare di zucchero a velo e servire.

* Nella speranza di spiegarmi meglio, copio il procedimento dal libro della Scuola di Cucina del Cordon Bleu: piegare ogni quadrato a metà in modo da ottenere dei triangoli. Tagliare un bordo largo 1 cm lungo i lati piegati. Lasciare 1 cm non tagliato prima di arrivare alla punta del triangolo. Aprire il triangolo e spennellare i bordi della parte interna del quadrato con acqua e uovo. Sollevare le strisce e farle scivolare una sotto l'altra. Trascinarle agli angoli opposti e attaccare le punte agli angoli della base con la mistura acqua-uovo.
Insomma... sono più facili da fare che da spiegare! ;-)



23 commenti:

  1. E Modugno cantava:Meraviglioso,meraviglioso.
    Unico modo per commentare questa dolce ricetta,complimenti,Lisa.

    RispondiElimina
  2. Ah beh...fai i danish zitta zitta e non dici nulla???? Brava....e ora che si sta annuvolando anche qui tra un paio d'ore ci starebbero propeio bene.....

    Cara mia twinblog...tra pochi giorni festeggiamo il tuo blog mesiversario!!! YUPPPPPIIIIIIIIIIIIIIIIIIIEEEEEEEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  3. Me ne tieni da parte uno solo?
    Arrivo per l'ora del tè :))

    RispondiElimina
  4. be...capito adesso nel tuo blog e aggiungo oltre che bella , brava e intellingenti crei delle squisitezze uniche.bravissima oserei dire!ideali per una giornata piovosa!

    RispondiElimina
  5. ecco vedi? E io che mi sentivo già artista con la mia banale girandola... Questa sì che è una forma di sfoglia come si deve!

    RispondiElimina
  6. Grazie Lisa! :-)

    Vero Fla, domenica compio un mese di blog... e mi pare che sia molto di più! Auguri anche a te per il tuo complemese odierno!

    Rosy sono riuscita a tenerti da parte l'ultimo, ti aspetto e già che ci sono preparo la seconda infornata! :-D

    Grazie Lucy e... WOW, complimenti per il tuo splendido blog!

    Acquaviva si taccia per favore: lei mi ha tirato fuori delle girandole salate da urlo! :-D

    RispondiElimina
  7. buonissimi!
    e poi approvo che tu segnali la possibilità di fare la crema con gli amidi invece che con la farina normale. non solo perché sono celiaca, ma perché secondo me viene davvero più buona.
    e non lo dico io, lo dice anche montersino, che a me piace molto perché propone un sacco di ricette per celiaci e intolleranti in genere.
    scusa la divagazione, ma queste sfogliatine mi hanno proprio ispirato.

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con te, Gaia: anche io preferisco di gran lunga l'amido alle farine per la crema pasticcera. Oltre ad essere adatto anche a chi come te non può consumare glutine, ha una struttura che consente alla crema di addensare prima, in quanto assorbe il doppio di liquidi del suo peso. Se a questo aggiungiamo che non ha il sapore di crudo della farina... ;-)

    RispondiElimina
  9. wow! con i lamponi mi conquisti! che squisitezza!
    anch'io uso spesso l'amido nelle creme.
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  10. Che carine e che buone!!!Grazie!!!!Forte la forma fatta con la sfoglia...la riuserò di sicuro!!!!Aggiorno la lista dei partecipanti...smack!

    RispondiElimina
  11. Un'opera d'arte dieri! se ci arriva il mio piccolo che e' golosissimo di lamponi, sai che festa che fa!

    /Alessandro da Stoccolma

    RispondiElimina
  12. ma come si fa stasera a dover guardare tutte queste specialità ed a non poter toccare niente!! E chi lo sa. Comunque ricetta fantastica proprio un bell'aspetto

    RispondiElimina
  13. Wow! Mi lasci a bocca aperta!!! Sei bravissima! E soprattutto, grazie mille per la spiegazione di come rendere questa forma... oltre naturalmente ad associarmi a Gaia per le lodi sulla segnalazione per fare in maniera alternativa la crema!
    Baci mia cara!

    RispondiElimina
  14. Ma sono golosissime...
    Abbiamo dato una sbirciatina al tuo blog è davvero goloso e siamo diventati tuoi sostenitori... se vorrai contracambiare ci farà piacere così non ci perderemo di vista ;)
    Un saluto dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  15. Ottima lezione per me che sono una vera capra in fatto di estetica in cucina. Tra l'altro sai che nn ho mai aggiunto quei 20g. di burro alla crema...ma si sentono come retrogusto?
    In ogni caso piove è vero ma da te piovono anche idee golose...e se il binomio è questo lascerei qualche giorno di pioggia ancora in modo che avremo anche la seconda tornata di golosità, la terza...e così via! :PP ehehheheeh

    RispondiElimina
  16. Mandamene giusto quella ventina per assaggiare....una pioggia di queste sfogliatine la gradirei assaje!!! ^_^

    RispondiElimina
  17. Acquolina e Alessandro, sapete che pure io vado matta per i lamponi? Sono il mio frutto di bosco preferito ed è per questo che li ho inseriti in un dolcetto coccoloso. :-)

    Grazie Ambra; ho visto delle cose strepitose nel tuo contest, ma ho voluto partecipare ugualmente perché un dolcetto in più non fa mai male ;-)

    Valerio, Stefania e Marco: grazie di cuore. In realtà sono semplicissime e veloci da fare, quelle che Alessandra chiamerebbe ricette "da porca figura" con poco sforzo.

    Mario non dirlo a me, che di manualità ne ho proprio zero. Proprio per questo garantisco che sono facilissime da fare. Il burro nella crema non si sente come retrogusto, ma secondo me conferisce finezza alla crema, non ne farei mai a meno! (Ma guai a te se mi auguri ancora la pioggia!!! :-D )

    Francy grazie: il pacco è in arrivo! :-D

    RispondiElimina
  18. Molto carine queste sfogliatine complimenti! Se hai delle ricette con le nocciole ti va di partecipare al mio primo contest? passa a trovarmi ;-)

    RispondiElimina
  19. Mapinaaaa.... intanto devo chiederti un SCUSA gigante perche' non passavo di qui da un po'.... e poi COMPLIMENTISSIMi perche' ho visto delle ricette favolose, delle rose di sfoglia invantevoli, la torta con la farina di castagne e il nuovo stampo troppo bello e.... e.... oh mamma che buone queste sfoglineeee!!!!!!
    E sono in trepidante attesa di vedere cosa ci proporrai venerdi'.... evviva!!!!

    Un abbraccio e a presto
    PAola

    RispondiElimina
  20. che buone.. e poi quanto sono belle presentate così!!!

    RispondiElimina
  21. ... e questa non voleva aprirsi il blog... :-)
    stupende!!!!
    ale

    RispondiElimina
  22. Già sbavo davanti a lamponi e mirtilli che ho difficoltà a reperire ... se poi me li adagi sulla crema pasticcera è la fine!

    RispondiElimina
  23. Stella grazie! Partecipo volentieri al tuo contest, ho giusto in mente una ricettina da postare... ;-)

    Paoletta grazie davvero. Non preoccuparti, so che mi sei amica e tanto mi basta! :-)))

    Grazie Fabiana, questo è uno dei casi in cui la presentazione è tutto: se avessi fatto i classici vol-au-vent non sarebbe stata la stessa cosa... ;-)

    Ale, si taccia per favore, che se questo spazio esiste la colpa è quasi tutta sua! :-D

    Grazie Lenny, i lamponi sono i miei frutti di bosco preferiti e... :-p

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)