lunedì 9 marzo 2020

Bundt Cake alle pere e zafferano


Durante questo week-end la Lombardia, insieme alle regioni limitrofe, è diventata zona rossa: nessuno può entrare o uscire, se non per comprovati motivi, almeno fino al 3 aprile e in ogni caso fino a quando le Autorità non daranno il nulla osta.
In una situazione del genere è fondamentale per noi che la vita abbia una parvenza di normalità, e se dobbiamo attenerci alle regole, una delle quali lo smart working - ieri sera mi ha telefonato il mio capo dicendomi di non mettere piede in ufficio fino ai primi di aprile - dedicarci ad altre attività come cucinare è un aiuto enorme per superare questo momento. Il virus sta corrodendo le nostre vite e noi gli opponiamo resistenza come possiamo.

Ho preparato per la prima volta questo ciambellone dolce nel 2017 per Starbooks, e da allora ogni tanto lo rifaccio. La ricetta è presa dal bellissimo libro di Brontë Aurell Fika & Hygge, e quello che più mi ha intrigata allora - e che continua a intrigarmi tutt'oggi - è stato l'uso dello zafferano tra gli ingredienti. A quanto pare per le colleghe Starbooker non era una novità, in ogni caso la scoperta è stata decisamente piacevole.

Si tratta di un dolce facilissimo da fare; l'unica accortezza sta nel seguire i tempi di cottura. Io infatti non avevo allora e non possiedo tutt'ora uno stampo in metallo da Bundt Cake, ma ne ho uno di silicone. Uso quindi sempre quello, che evidentemente non diffonde il calore con la stessa rapidità e uniformità del suo corrispondente metallico, allungando i tempi di cottura. Ormai lo so e li taro di conseguenza, senza aprire il forno in una fase che per me è quella di metà cottura.

Se riuscite a resistere, servitelo il giorno dopo: i sapori si amalgamano tra loro e il dolce risulta ancora più buono!



BUNDT CAKE ALLE PERE E ZAFFERANO
Da: Brontë Aurell - Fika & Hygge - Ryland Peters

Per 1 stampo da bundt cake o a ciambella del diametro di 25 cm

30 g di pangrattato
50 g di burro + altro per ungere lo stampo
100 ml di latte intero
0,5 g (1/2 cucchiaino) di zafferano in polvere
2 pere grandi o 3 piccole (circa mezzo kg)
1/2 limone (succo)
325 g di zucchero semolato
4 uova
300 g di farina 00
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semi di 1 bacca di vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
50 g di yogurt greco
zucchero a velo per decorare


Preriscaldare il forno a 180 °C in modalità statica.
Imburrare lo stampo e cospargerlo con il pangrattato, quindi scuoterlo per rimuoverne l'eccesso.

Sciogliere il burro in un pentolino insieme al latte e allo zafferano; mescolare per amalgamare e tenere da parte.

Sbucciare le pere ed eliminare i torsoli. Tagliarle a pezzetti e irrorarle con poco succo di limone, perché non anneriscano.

Montare le uova, lo zucchero e il sale in una ciotola per 4 o 5 minuti, finché il composto scrive.
Setacciare farina e lievito e incorporarli delicatamente alle uova montate. Unire lo yogurt greco, l'estratto di vaniglia e il mix burro-latte-zafferano e incorporarli delicatamente. Versare nello stampo preparato in precedenza, adagiarvi sopra i pezzi di pera (affonderanno nell'impasto durante la cottura) e cuocere in forno per 30-35 minuti (con il mio stampo di silicone ci vuole un'ora) o finché uno stecchino inserito al centro non esca pulito.
Far raffreddare il dolce nello stampo quindi sformarlo, spolverarlo con zucchero a velo e servirlo accompagnato, volendo, da un ciuffo di panna montata.

Se riuscite a resistere, servitelo il giorno dopo: i sapori si amalgamano tra loro e il dolce risulta ancora più buono!


5 commenti:

  1. Anche io ho li stesso tuo problema. Per informare dallo stampo in silicone, l'hai prima congelato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No: ignoravo che occorresse seguire un simile accorgimento. Ho semplicemente aspettato che si raffreddasse.

      Grazie di essere passata! :)

      Elimina
  2. Il correttore mi ha "corretto" la parola: non "informare" ma "sformare "

    RispondiElimina
  3. È in forno ora��Grazie Mapi sarà la merenda dei gemelli ❤️Bacioni ����������������

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oooooh grazie Diana bella!!!! Spero con tutto il cuore che piaccia anche a voi! <3 <3 <3
      Abbraccio fortissimo tutti voi!!!!

      Elimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)