lunedì 2 marzo 2020

Polpo alla vaniglia


Avevo fatto questa ricetta un anno e mezzo fa per la rubrica Keep Calm and What's for Dinner di MTChallenge, e venerdì scorso l'ho rispolverata, visto che è perfetta per la Quaresima.
Tutto è nato da un giro al mercato due sabati fa: ancora non era scoppiata la psicosi da Coronavirus - l'allarme sarebbe stato dato quella sera ai telegiornali - e la gente girava tranquilla a fare la spesa. Ero riuscita a sistemare le cose in casa per tempo e avevo deciso di uscire a fare un po' di giri, visto che era una bella giornata. 
Da un anno a questa parte il mercato del sabato si è spostato: prima era vicino casa mia, adesso è a un paio di km di distanza, e siccome in quella zona i parcheggi scarseggiano ci devo andare a piedi; tra la distanza e i giri per le bancarelle, la cosa diventa impegnativa in termini di tempo, motivo per cui non ci vado più tanto spesso. 
Sabato 22 febbraio invece ci sono andata, e passando davanti alla bancarella del pesce sono stata fatalmente attratta dall'esposizione: c'erano dei bellissimi sgombri che mi facevano l'occhiolino, e assieme a quelli ho comprato del polpo, che ho successivamente congelato nell'abbattitore (il miglior investimento che abbia mai fatto in cucina, dai tempi della planetaria). 

Questo sabato l'ho scongelato e mi stavo lambiccando il cervello alla ricerca di una ricetta sfiziosa per il polpo, quando mi è tornata in mente questa. Detto fatto, ho inserito nella lista della spesa settimanale il peperone (gli altri ingredienti li avevo già in casa) et voilà, il polpo gourmet è servito!



POLPO ALLA VANIGLIA


Per 6 persone:

1 polpo pulito di 2 kg
1 cipolla dorata
1 peperone rosso
2 carote
1 piccola patata
75 ml di vino bianco
30 ml di olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di semi di finocchio
2 foglie di alloro
1 rametto di timo

Separare la testa del polpo dai tentacoli e tagliarla in pezzi di circa 5 cm di lato. Tagliare i tentacoli a pezzi  lunghi 5 cm.
Tritare finemente la cipolla e l’aglio, tagliare il peperone a dadini di circa 5 mm di lato, pelare le carote e tagliarle a rondelle spesse 5 mm, pelare la patata e tagliarla a fette sotilissime o a dadini.

Scaldare l’olio in una padella e farvi soffriggere la cipolla per 10 minuti circa, finché sia diventata trasparente. Unire l’aglio e i semi di finocchio e fare andare per altri 2 minuti, quindi aggiungere il peperone, la carota, la patata, la bacca di vaniglia tagliata a metà per il lungo, il timo e l’alloro. Cuocere per 5 minuti, quindi unire il polpo, mescolare e cuocere per altri 5 minuti su fiamma vivace: il polpo tirerà fuori la sua acqua, che è molto salata: non è pertanto necessario aggiungere sale. 
Sfumare con il vino, mescolare, abbassare la fiamma al minimo, incoperchiare e far stufare per 40 minuti.

Trascorso questo tempo spegnere la fiamma e lasciare riposare coperto almeno 2 ore. 
Scaldare bene il tutto prima di servire.  

Note della Apple Pie

- La vaniglia sta davvero benissimo in questo piatto e aggiunge una nota dolce che ben si sposa con gli altri ingredienti: il polpo e le carote sono dolci, il peperone e la cipolla sono sovente usati nelle ricette agrodolci, i semi di finocchio hanno una nota dolce insieme a quella speziata: l'insieme risulta estremamente equilibrato e gradevole, per nulla scontato.

- La ricetta richiede un riposo di 2 ore per permettere a tutti i sapori di amalgamarsi, va quindi programmata e preparata per tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)