venerdì 18 dicembre 2020

Kipferl alla vaniglia


Essere a dieta non comporta necessariamente l'astensione dal preparare i dolci (e possibilmente dal bere alcolici): è meglio evitare di mangiarli e berli, ma nulla ci impedisce di prepararli per poi regalarli. Del resto è quello che faccio praticamente ogni anno: sforno chili e chili di biscotti, di cui tengo per me solo la minima parte. E se quest'anno non avrò neanche quella minima parte, non importa: ci saranno altri Natali e tornerò a mangiare dolci, ma nel frattempo mi toglierò la soddisfazione di farli. 

Come questi Kipferl, che avevo adocchiato da anni e che la cara Mariella ha riproposto su MagAboutFood per A Hug in a Mug, il Calendario dell'Avvento che gira per il mondo alla scoperta dei diversi modi per celebrare il Natale delle varie culture. 

Un biscottino l'ho assaggiato, giusto per vedere se erano degni di essere regalati, 😁e ovviamente ha superato la prova: del resto la ricetta è della compianta e mai dimenticata Alda Muratore, i cui biscotti di panspeziato  sono diventati talmente un classico a casa mia, che se dovessi dimenticarmi di farli la mia famiglia (nipoti in testa) insorgerebbe.

Ma torniamo ai Kipferl: molto buoni, delicati, si sciolgono in bocca: una coccola irrinunciabile, specialmente in questo 2020 che di coccole è stato particolarmente avaro.

KIPFERL

Ricetta di Alda Muratore


Per circa 30 pezzi:


250 g  di farina 00
1 tuorlo medio
80 g  di zucchero fine o a velo
100 g  di mandorle tritate finemente o farina di mandorle
200 g di burro freddo di frigorifero a dadini
i semi di un baccello di vaniglia
Zucchero a velo per decorare


In una ciotola capiente sabbiare la farina con il burro. Unire lo zucchero, la farina di mandorle, il tuorlo e la vaniglia e impastare rapidamente, fino a ottenere un impasto omogeneo a cui dare la forma di una palla.  Avvolgerlo in pellicola trasparente e metterlo a riposare in frigorifero per circa un'ora.

Accendere il forno a 180 °C, modalità statica.

Rivestire con un foglio di carta da forno una grande teglia da biscotti.

Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro e ricavarne tanti pezzi delle dimensioni di grosse noci e da ciascun pezzetto ricavare un cilindretto, più 'grasso' nel centro e più affilato alle estremità (ma non a punta). Piegare a mezzaluna e infornare per 10-12 minuti: non devono brunire.

Sfornare e cospargerli ancora caldi con abbondante zucchero a velo (meglio ancora se si versa lo zucchero a velo in una ciotola e vi si fanno rotolare i Kipferl, prima di adagiarli su una gratella per farli raffreddare completamente.

Si conservano fino a due settimane, in una scatola di latta chiusa ermeticamente e migliorano con il riposo.



4 commenti:

  1. Ciao mi hai incuriosito. Li provo

    RispondiElimina
  2. Ciao, nessun commento sulla ricetta...volevo utilizzare questo spazio per ringraziarti per la compagnia ed augurare tantissimi auguri di buone e serene feste a te e a tutte le persone che ami. AlbertoMassimo

    RispondiElimina
  3. Grazie, Buon Natale anche a voi!!! (Oramai ho paura a rispondere "a te e famiglia").

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati e gli spammer. :-)

Everybody is welcome here, except rude people and spammers. :-)