lunedì 7 novembre 2011

Capesante al curry (Knam-Vigotti)


Il fine settimana appena trascorso è stato segnato dalla tragedia di Genova, che ha mietuto vittime innocenti. Ho appena cancellato tutto quello che avevo scritto per esprimere
rabbia e sgomento per le 7 vittime, che avrebbero potuto essere evitate. Sono stata in pensiero tutto il giorno per gli amici che ho in questa bella città: Alessandra, Daniela, Nadia, Vittoria e le loro famiglie. A tutti i genovesi va il mio pensiero e la mia solidarietà e chiedo scusa se data la situazione non riesco a scrivere altro.  

Alleggerisco un po' il discorso annunciandovi che grazie ad Annalù adesso sono pronti i pdf delle ultime due raccolte di ricette delle (st)renne, quella sui fichi e quella sui frutti rossi. Contemporaneamente, Stefania ha terminato il pdf delle prime (st)renne gluten-free.
In realtà la nuova raccolta delle (st)renne sarebbe dovuta cominciare oggi, ma a causa della tragedia che  ha colpito la città dove vivono le nostre amiche genovesi, abbiamo deciso di posticiparne l'inizio di una settimana.

Scusatemi se non riesco a inserire un po' di levità; apro però la settimana con una splendida ricetta firmata Ernst Knam e Matteo Vigotti, che a me è piaciuta da matti.


CAPESANTE AL CURRY
Da: E. Knam, M. Vigotti - Ricette creative di pesce - Mondadori

Per 4 persone

8 noci di capesante
1/2 cipolla bianca 
1-2 carote
1 rametto achillea aromatica
1/2 peperone giallo
1/2 sedano rapa piccolo
30 ml aceto di champagne
70 ml olio extravergine di oliva
curry in polvere
sale in scaglie
pepe aromatico (io ho usato quello di Zhichuan)
100 g germogli di cipolla (non li ho trovati, e neppure quelli di soia; ho sostituito con una misticanza di fresche insalatine)


Preparare la salsa giardiniera agrodolce: sbucciare la cipolla, mondare e lavare le carote, il peperone e il sedano rapa, tagliare tutte le verdure a pezzetti e cuocerle a vapore per circa 10 minuti. Trasferirle nel bicchiere del frullatore a immersione e frullarle aggiungendo contemporaneamente a filo prima l'aceto, poi l'olio.  Regolare di sale.

Eliminare il corallo dalle noci di capesante, insaporirle con grani di pepe aromatico e curry in polvere, irrorarle con un filino d'olio

e scottarle per qualche istante in una padella antiaderente ben calda, insieme al rametto di achillea, in modo che risultino dorate e croccanti all'esterno e quasi crude all'interno. 

Preparare i piatti: "sporcare" ciascuno con una cucchiaiata di salsa, sistemarvi sopra al centro 2 capesante e decorare il tutto con il sale in scaglie  e i germogli di cipolla, freschi e croccanti (io insalata). Completare la preparazione con un filo d'olio e servire.


9 commenti:

  1. Purtoppo è sempre difficile parlare di simili tragedie...'è chi lo fa in un modo , chi in un altro, l'importante è essere solidali...la tua ricetta è una capolavoro, anche a me piace molto Knam.
    Buon lunedì loredana

    RispondiElimina
  2. adoro le capesante e il curry, mai pensato di accoppiarle..ottima idea mapi...come sempre

    RispondiElimina
  3. Semplicemente divine...Sei un'artista Mapi, non c'è niente da fare :)!!!
    Un mega bacione!!!
    Ema

    RispondiElimina
  4. molto interessanti; mi attira la salsa giardiniera e la misticanza che credo di preferire ai germogli.

    RispondiElimina
  5. Loredana è vero, è molto difficile; tanto che avevo scritto un papocchio così, che poi ho preferito cancellare. Difficile trovare equilibrio e misura quando hai dentro tanta rabbia e sgomento. :-(

    Sulemaniche ovviamente l'idea non è mia... però l'ho sposata subito e devo dire che mi è piaciuta parecchio!!! ;-)

    Ema senti chi parla di arte... :-))) Un abbraccione, carissima!!!

    GrEAT pensa che io, non amando l'agrodolce, ero invece preoccupata da quella salsa... che invece si è rivelata vincente! :-9

    RispondiElimina
  6. Mi sembra di sentirle sotto i miei dentini, croccanti, profumate, golosissime.. squisite davvero!Ti abbraccio

    RispondiElimina
  7. Mapi.. su Genova ...beh avendone parlato in diretta...sai che sono sgomenta quanto te!!!

    Vorrei però si sapesse che se ci sono i PDF è anche grazie al tuo onnipresente aiuto...baci, Flavia

    RispondiElimina
  8. sai che a volte passo di qua metaforicamente in punta di piedi, per non farmi notare, perché fai delle cose così particolari che non oso nemmeno commentare?
    ecco, queste capesante sono fra queste (ma oggi ho osato commentare...)

    RispondiElimina
  9. Un gusto completo, complesso... direi adulto,d'altronde..oggi sei diventata più grande!!!!
    Un abbraccio, ti auguro ogni bene e mi permetto di estendere l'augurio davvero a tutti!!!

    Fabi

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)