venerdì 10 giugno 2011

Cupcakes all'acqua di rose e lamponi per le (st)Renne estive!


Quando si dice che il lupo perde il pelo, ma non il vizio... noi (st)Renne siamo proprio così! ^_^ E' arrivata l'estate, o così almeno ci raccontano (a Milano fino a un paio d'ore fa c'era un bel temporale e dormiamo con la copertina), e noi abbiamo pensato di utilizzare gli allegri frutti rossi come fil rouge per le nostre ricette estive.




Via a fragole, lamponi, ribes, mirtilli, more e tutto quanto fa estate, sole e allegria allora!

Come di consueto ci passiamo il testimone tra noi: Ale e Dani il lunedì, Annalù e Fabio il martedì, Stefania il mercoledì, Flavia il giovedì e io chiudo la settimana lavorativa il venerdì. 
La ricetta che propongo oggi è molto delicata ed è perfetta per una merenda estiva. 

CUPCAKES ALL'ACQUA DI ROSE E LAMPONI
Da Shelly Kaldunsky - Cupcakes - Ed. Weldon Owen
Per 12 cupcakes:
200 g farina 00
120 g zucchero a velo
120 g latte
110 burro a temperatura ambiente
2 uova grandi
30 g acqua di rose per uso alimentare
4 g lievito per dolci (1 cucchiaino raso)
1 g sale (1/4 di cucchiaino raso)
125 g lamponi (1 cestino)

Per la glassa
160 g zucchero a velo
30 g acqua di rose
1 goccia colorante alimentare rosso
acqua se necessario



Accendere il forno a 180 °C in modalità statica e posizionare la griglia a metà altezza.
Foderare una teglia da muffin con gli appositi pirottini, oppure ungerla con poco burro.
Riunire in una terrina la farina, il sale e il lievito per dolci.

In un'altra ciotola montare il burro con lo zucchero a velo finché diventa bianco e soffice. Aggiungere l'acqua di rose, poi incorporare le uova uno alla volta, non aggiungendo il secondo se il primo non è ben amalgamato. Aggiungere la farina in tre volte, alternandola con il latte.

Suddividere la pastella nei 12 pirottini riempiendoli per 2/3, affondare in ognuno di essi un lampone e infornare per 15-18 minuti (prova stecchino). 
Togliere dal forno, attendere 5 minuti poi estrarrei i pirottini, posizionarli su una gratella e far raffreddare completamente per circa un'ora.

Preparare la glassa all'acqua di rose subito prima di utilizzarla: mescolare lo zucchero a velo con l'acqua di rose e una goccia di colorante rosso (attenzione a non metterne troppo come ho fatto io! ^_^) fino ad ottenere una crema densa, della consistenza della Nutella.
Versarne una cucchiaiata su ciascuna cupcake e decorare con un lampone e, volendo, un petalo di rosa rosa brinato.


13 commenti:

  1. come ho già scritto a Flavia, poi passerò anche dagli altri, il nuovo logo è troppo carino, la fragola con le corna della renna :-))
    e il tuo cupcake è un amore
    ciao
    cris
    poverimabelliebuoni

    RispondiElimina
  2. Quando la classe non acqua (anche se di rose!) ;))))

    RispondiElimina
  3. Appperò....mi sa che quel libro sarà presto mio!!!Mapi...che meraviglia di tazzina.......di foto... sei sempre più brava.

    Divertiti a Surrient..e fate i bravi cone le altre (st)renne, baci e buon weekend, Flavia

    RispondiElimina
  4. Cristina grazie, pensa che la povera Ale, autrice dell'Opera d'Arte, è stata presa in giro dalla Creatura!!!

    Stefania, ^_^ grazieeee!!! Ci vediamo domattina a Sorrento! :-D

    Mary grazie. :-)

    Fla, sai che ho pensato a te quando l'ho comprato? E anche per la caccavella... :-)))

    RispondiElimina
  5. Fantastico,ma passi davvero per Sorrento?la prossima volta mi fai sapere ,sarei felice di conoscerti.Lisa

    RispondiElimina
  6. Sono svenuta....é troppppppppppoooooo bella ! bacioni

    RispondiElimina
  7. Una gioia per gli occhi e per il palato!

    RispondiElimina
  8. No, ma cos'è quella tazzina meravigliosa??????
    Rende questo cupcake che già di suo è una favola, ancora più...più... LO/LA VOGLIO!!! :P

    RispondiElimina
  9. Ciao,
    ti invito a partecipare al mio primo contest:
    http://bouquetdifantasia.blogspot.com/2011/06/cena-lume-di-lampadina-il-mio-primo.html
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  10. Evvai, ho appena trovato l'acqua di rose, questa ricetta la faccio prestissimo :-P
    Ma quanto ci siamo divertiti!!! E mi mancate già così tanto...qui urge un raduno delle strenne ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  11. ma come sono belli!

    certo che veramente tu ma-pi sei una ma-ga ;-)

    divertita laggiù?

    RispondiElimina
  12. ti faccio i miei complimenti per il blog,per gente del fud e per questa spettacolare ricetta!Vieni a trovarmi se ti va'!

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)