giovedì 3 febbraio 2011

Quiche di carciofi e funghi



Su Menù Turistico Alessandra ha lanciato un gruppo di auto-aiuto per gli appassionati di cucina, volto a dare un senso all'acquisto ossessivo-compulsivo delle riviste di cucina: aiutarsi ed impegnarsi a realizzare almeno una ricetta per ciascuna nuova rivista acquistata.
Sarà che sono un po' sulle spese, ma io ho dato un'altra interpretazione a questa utilissima iniziativa: perché non provare a realizzare almeno una ricetta per ciascuna delle riviste che ho già comperato nel corso degli anni? Da sempre nella mia libreria le riviste di cucina sono radunate per testata e per mese di pubblicazione, con quelle del mese corrente che fanno bella mostra di se' davanti alle altre. Finora però, a parte la rotazione delle riviste sugli scaffali, la cosa non è mai andata più in là. Quest'anno no: armata di post-it, penna e bloc-notes mi sono messa a sfogliare tutte le riviste di cucina di gennaio, alla ricerca di spunti. Inutile dire che ne ho trovati tantissimi, decisamente troppi per poterli realizzare tutti quest'anno, ma spero di avere ancora davanti a me un numero di anni sufficiente per attuare questo proposito; se non ce la faccio io, toccherà ai miei eredi portare avanti l'iniziativa, e anzi ora che ci penso metterò sul mio testamento una postilla in cui caccavelle, riviste e libri di cucina passeranno definitivamente all'erede designato solo dietro impegno formale, da verificarsi a cura dell'esecutore testamentario, di preparare almeno una ricetta per ciascuna pubblicazione. Ce n'è abbastanza perché si augurino che rimanga in vita ancora per un po'... :-D

Io in ogni caso mi ci sto mettendo di impegno e ho realizzato una squisita

QUICHE DI CARCIOFI E FUNGHI
Da La Cucina Italiana - gennaio 1993



Dose per 8 persone:

Per la pasta:
300 g farina 00
150 g burro
75 g acqua fredda
sale

Per il ripieno:
200 g funghi champignon
100 g Montasio o Asiago
100 g latte
100 g panna liquida
4 carciofi
2 uova
burro
vino bianco secco
olio d'oliva
sale
pepe



Per questa volta io ho usato della pasta sfoglia che avevo in frigo. Voi però fate le cose per bene: preparare la pasta impastando velocemente burro, farina, acqua e sale, avvolgerla in pellicola trasparente e farla riposare per mezz'ora.
Nel frattempo mondare i carciofi, tagliarli a spicchietti molto sottili e rosolarli in una padella con un paio di cucchiaiate di olio, spruzzandoli anche con un po' di vino bianco. Salarli, peparli e tenerli da parte.
Mondare i funghi e tagliarli a lamelle e rosolarli in burro e olio. Salarli, peparli e tenerli da parte.
Tagliare il formaggio a fettine; battere insieme le uova con la panna e il latte, formando la Royale. Salarla e peparla.
Tirare la pasta a 3 mm di spessore e rivestirne uno stampo per crostate del diametro di 26 cm. 
Disporvi i funghi, i carciofi e le fettine di formaggio, versarci sopra la Royale e passare in forno preriscaldato a 200 °C per mezz'ora circa. Servirla subito.



La ricetta originale prevedeva anche 50 g di pancetta; secondo me però il suo gusto forte prevale su quello più delicato di funghi e carciofi. Se a voi piace però... :-D

12 commenti:

  1. eheheheh, idem....cioè, anche le mie sono accampate in libreria e le leggo ogni giorno a rotazione ma....sai che anche io mi sono messa d'impegno con notes e biro a prendere appunti??? idem dicasi per i libri di cucina...così mi sento un po' meno in colpa per tutti i soldi spesi :-)

    RispondiElimina
  2. A me sembra favolosa questa ricetta, una riprova della validità della rivista di quell'annate. Purtroppo non ho più quell'annata, quindi mi affido alla tua ricetta per riprodurla. Però un pò di pancetta ce la metterò, secondo me, dà una marcia in più.
    Ciao Marellina

    RispondiElimina
  3. io invece leggo le ricette, prendo appunti ma poi sono indisciplinata, o presuntuosa? come ho più volte dichiarato, non riesco a seguirne una tel-quel, devo sempre cambiare qualcosa o aggiungere qualcosa di mio....

    RispondiElimina
  4. Ohmamma che bella quiche! I carciofi sono una delle poche consolazioni di questo periodo!!!
    Ho appena lasciato un premio per te nel mio blogghino! Passa ad acchiapparlo!!!!
    Un bacione!
    Paola

    RispondiElimina
  5. Francy, esattamente: è un ottimo modo per non sentirsi in colpa. Sarà per questo che ho ordinato altri 5 libri di cucina? :-D

    Nadia è vero, fino agli anni 90 la rivista era splendida, poi ha cominciato a declinare... e io ho smesso di comprarla. ;-)
    La pancetta sicuramente ci sta bene, solo io volevo sentire di più il sapore delle verdure.

    Cris, cambiare le ricette è una seconda natura di noi foodbloggers, credo; come si fa a non metterci del nostro? ;-) Io qui ho tolto la pancetta, da altre parti aggiungo o tolgo ingredienti... ci divertiamo così ;-)

    Paola, la pensiamo allo stesso modo: odio l'inverno e il freddo e mi consolo con polenta, zucca e carciofi... :-p
    Ti ringrazio per il premio ma l'ho già ricevuto e pubblicato; spero che tu non ti offenda se non replico. ;-) Un bacione!

    RispondiElimina
  6. interessante, io invece le riviste le compro e le uso eccome...
    bellissima ricetta di quiche, davvero ottima.

    RispondiElimina
  7. Bel modo per riprendersi dopo le fatiche dell'MT Challenge. Bellissima e molto invitate la foto!
    Ciao!

    RispondiElimina
  8. Questa non dovevo vederla.... morderei lo schermo! Adoro le torte salate e i carciofiiiii!!!!

    Anche io ho tante riviste e libri di cucina ma sempre che mi propongo di fare qualche ricetta finisco per cambiarla a modo mio...! Ma almeno ci provo!

    madoooooooo... questa tua quiche!!!

    RispondiElimina
  9. Fantastica idea e fantastica quiche!! Quasi quasi ci impegniamo anche noi a fare lo stesso!

    RispondiElimina
  10. bella, bella, bella! anch'io in questo periodo vado di quiches e, come te, uso la sfoglia già pronta... non parlarmi di annate vecchie della CI: mio marito me le ha buttate tutte di nascosto! sggrrrrrrr

    RispondiElimina
  11. Carciofi e funghi...non ci avevo mai pensato...ma sai che mi intriga parecchio? ^_^
    Bellissima ricetta ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  12. Meravigliosa ricetta, devo provare a cucinarla! Slurp!

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)