lunedì 21 maggio 2018

Pesto di foglie di carota - FMD Fase 3


Il primo indicatore che la bella stagione è tornata, per me ogni anno è vedere esposti al mercato i primi mazzi di carote novelle con il loro bel ciuffo rigoglioso di foglie verdi. Non vado particolarmente matta per le carote, tranne in questa stagione: tenere, croccanti, deliziose... e con in più quella magnifica criniera di foglie tenere e gustose.

La primavera è anche la stagione che invita più di ogni altra a depurare l'organismo dalle tossine accumulate durante il freddo inverno - e il cielo sa quanto sia stato freddo quest'inverno, con il colpo di coda (per me un colpo di grazia!) di Burian, in marzo.

Cogliendo al volo il desiderio di depurazione profonda ho ripreso la mia amata FMD (Fast Metabolism Diet, o dieta del metabolismo superveloce), che più che una dieta è un vero e proprio stile di vita, sano ed equilibrato. La sua ideatrice, la Dott.ssa Haylie Pomroy, raccomanda di abbracciare la propria cultura e celebrarla anche con il cibo, istanza che ho parimenti colto al volo per modificare la nota ricetta del pesto di foglie di carota, rendendola adatta alla FMD.

La ricetta che segue è perfetta per la Fase 3, quella che consente il consumo di abbondanti grassi sani: possiamo gustare questo meraviglioso pesto a cena, insieme a una pasta integrale di kamut o segale, oppure a pranzo, spalmato sulle melanzane grigliate o come condimento delle verdure di fase.

Se non seguite la FMD potete tostare leggermente mandorle e semi di girasole e sostituire il lievito alimentare in fiocchi con altrettanto Pecorino grattugiato.

PESTO DI FOGLIE DI CAROTA - FMD F3


Per 250 g circa di pesto:

1 mazzo di carote col ciuffo (solo le foglie)
160 ml di olio extravergine di oliva + altro per il vasetto
20 g di mandorle con la pelle
20 g di semi di girasole
1 grosso spicchio d'aglio privato del germoglio interno
1/2 cucchiaino di sale fino (circa 2,5 g)
1 cucchiaio colmo di lievito alimentare in fiocchi


Mettere a bagno le mandorle per una notte in abbondante acqua fresca, quindi sciacquarle, scolarle e farle asciugare completamente in forno ventilato a 35-40 °C per 20-30 minuti: devono solo asciugarsi, non tostarsi.

Sciacquare con molta cura in più acque le foglie di carota, in modo da togliere ogni residuo di terra.
Quando sul fondo del lavello non rimarranno più residui di terra, aggiungere all'acqua due cucchiai di bicarbonato di sodio, mescolare per scioglierlo bene e immergervi le foglie di carota per 10 minuti. Sciacquarle in abbondante acqua un'ultima volta per eliminare anche i residui di bicarbonato, scuoterle leggermente per eliminare l'acqua in eccesso e farle asciugare per qualche ora su un canovaccio da cucina pulito. Quando non ho tempo io accelero questa operazione servendomi del phon, usando il getto di aria fredda. 😂

Separare a questo punto le foglie dai gambi e metterle nel bicchiere del frullatore a immersione.
Aggiungervi tutti gli altri ingredienti e frullare fino a ottenere un composto cremoso.
Trasferire in un vasetto, versare olio extravergine di oliva sufficiente a coprire il pesto (l'olio ne impedisce l'ossidazione e permette di conservarlo più a lungo) e conservare in frigorifero fino al momento dell'uso.

La dose per un pasto è di 2 cucchiai se dovete perdere 10 kg o meno, 3 cucchiai se dovete perdere più di 10 kg.

Si conserva in frigorifero per una settimana circa.


Note della Apple Pie

L'ammollo delle mandorle serve a eliminare l'acido fitico, che inibisce l'assorbimento di ferro, calcio e zinco; inoltre dà inizio al processo germinativo, che promuove la disponibilità delle vitamine C, del gruppo B e dei caroteni. Per evitare però che il pesto ammuffisca in breve tempo occorre asciugarle molto bene, ma senza tostarle (altrimenti si eliminano proprio quelle vitamine e quegli enzimi che erano stati attivati con l'ammollo).

Il lievito alimentare in fiocchi è un alimento derivato dal lievito di birra, ma privo di proprietà fermentanti (non usatelo per fare il pane, insomma). Ricco di enzimi, amminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, cromo e selenio, è un ottimo integratore, il cui sapore ricorda vagamente quello del formaggio. Acquistate solo quello BIO, meglio ancora se arricchito di acido folico e ferro.

Se non seguite la FMD potete tostare leggermente le mandorle e i semi di girasole; aggiungeteli agli altri ingredienti solo quando saranno ben freddi. Potete inoltre sostituire il lievito alimentare in fiocchi con 20-30 g di Pecorino. In questo caso aspettate ad aggiungere il sale: prima assaggiate il pesto e poi regolatevi di conseguenza.

Volendo, potete raddoppiare la quantità di aglio: seguite il vostro gusto e... buon appetito!

4 commenti:

  1. Se penso a quante volte le butto via le foglie delle carote!!! Ma pensa tu che disgazzziata che sono ..ahahah baci

    RispondiElimina
  2. Stupendo! Davvero mi piace molto 👏

    RispondiElimina
  3. Lo amo e l'ho fatto spesso, cambiando tipo di formaggio e frutta secca. Sempre inaspettato e sorprendente resta. E nessuno capisce di cosa si tratta.
    Un bacione cara Mapi.

    RispondiElimina
  4. The blog are the best that is extremely useful to keep.
    I can share the ideas of the future as this is really what I was looking for,
    I am very comfortable and pleased to come here. Thank you very much!
    ดูหนัง

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)