sabato 28 maggio 2011

Risi e bisi su cialde croccanti

E' una settimana che mangio risi e bisi, a pranzo o a cena, per poter partecipare all'MTChallenge di maggio 2011.
Lunedì, la prima volta che li ho preparati, ero così affamata che la sola idea di perdere tempo a fotografarli mi faceva inorridire. Li ho spazzolati subito, beandomi della poesia di sapori che mi inondavano il palato.
La sera seguente li ho ripreparati nella versione classica, con l'intento di fotografarli e magari di farmi venire qualche idea per una possibile variante.
Mercoledì ho preparato questa versione, l'ho fotografata per benino e ho pensato che era perfetta per il post di venerdì.
Giovedì mi è venuta l'idea della variante gorgonzola-cioccolato e ho deciso di darle la precedenza nella pubblicazione.
Venerdì ho voluto finire di utilizzare la pancetta acquistata il giorno prima, e così li ho rifatti. Oggi a pranzo infine, essendomi avanzato ancora un pugno di piselli e dei dadini di pancetta preconfezionati, li ho rifatti nella versione classica. Come dire che adesso non voglio vedere piselli per un po', e tutto per colpa di grazie ad Annamaria, che ci ha proposto questo goduriosissimo pranzo per sfidarci questo mese.

In zona Cesarini per l'MTChallenge, oggi vi presento i

RISI E BISI SU CIALDE CROCCANTI


Per 2 persone:

150 g riso vialone nano
100 g pancetta coppata
150 g piselli sgranati
100 g Parmigiano Reggiano
40 g burro chiarificato
1 piccolo scalogno 
sale e pepe nero macinato al momento q.b.
Brodo di gambi di asparagini q.b.


Per preparare questa ricetta ho utilizzato del brodo di gambi di asparagini, che ho preparato allo stesso modo in cui avevo preparato quello di baccelli di piselli: ho lavato e mondato gli asparagini, destinati a una frittata, e ho tenuto i gambi che ho lessato a parte in abbondante acqua leggermente salata. Poi li ho passati al passaverdure con il disco medio, ottenendo il brodo.Grattugiare il Parmigiano Reggiano e tenere da parte quello che servirà per mantecare il risotto.
Scaldare una padella antiaderente e preparare le cialdine di Parmigiano versandovene un cucchiaio abbondante per volta e facendolo sciogliere. Girarle una volta, poi toglierle dalla padella aiutandosi con una spatolina sottile e adagiarli su delle coppette, in modo che raffreddandosi assumano una forma leggermente concava.

Far dorare alcune fettine di pancetta coppata nella stessa padella, girandole una volta (non c'è bisogno di ungerla, basta il grasso della pancetta), poi adagiarle in altre coppette perché assumano la forma concava.

Tritare la cipolla e la pancetta rimanente e rosolarle insieme a una noce di burro nella risottiera per qualche minuto, unire i piselli, versare un paio di mestoli di brodo e cucinare per 5 minuti per pisellini fini e almeno 15 minuti per quelli un po' più grossi.
Aggiungere il riso, mescolare con un cucchiaio di legno, unire il brodo di asparagini  bollente e mescolare per circa 16 minuti. Togliere dal fuoco, regolare di sale, unire il pepe macinato fresco, il burro rimasto e il parmigiano a gusto. Mantecare e far riposare coperto per 2 minuti.

Disporre su ciascun piatto di portata alcune cialdine di pancetta croccante, adagiare su di essa una cialdina di parmigiano e infine mettervi una polpettina di risi e bisi.Servire immediatamente.

 







13 commenti:

  1. Mapi..Che meraviglia!
    E poi noto con piacere che sarai mia ompagna tra gli ultimi post! Io l'ho imbastito oggi, il mio, ma vado solo ora a finirlo e postarlo.. ed è un piatto tutto "croccante" prorpio come il tuo, bravissima!

    RispondiElimina
  2. Non so più cosa dire..... dopo il classico, il cioccolato e il gorgonzola, ora siamo al croccante estremo!!!!!!!!!!!!!! :-)))) che donna!!!
    Bacioni e buona serata

    RispondiElimina
  3. uau, carinissima questa confezione di cialda alla pancetta :D
    bella Mary!^_^

    RispondiElimina
  4. Ma é cosa troppoooooooo buona questa....!! Un abbraccione, Simo

    RispondiElimina
  5. Che bella presentazione!! Deve essere squisito!!!

    RispondiElimina
  6. Questo mese vedo ricette una più deliziosa dell'altra...sarà dura per Annamaria&Co buona Domenica...Max.
    http://max-blogdimax.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. Tu NON PUOI VINCERE, già te l'ho detto e te lo ripeto!!! Hai già vinto, capito???? non ti impegnare così tanto!!!

    RispondiElimina
  8. e va be'., allora dillo che qusta volta vuoi di nuovo stracciare tutti!!!
    Comunque continuo a tifare per la versione al cioccolato...

    RispondiElimina
  9. Cinzia ciao, zona Cesarini pure tu? Ora vado a vedere la tua versione. In bocca al lupo! :-D

    Dani, questa in realtà veniva prima del cioccolato, ma sai com'è... ;-)

    Cranberry grazie! :-)

    Valeria grazie, è un po' la versione finger food di un classico. :-)

    Max, in effetti è sempre dura per il giudice dell'MTC, ma è così divertente per i partecipanti!

    Stefania non ti preoccupare, che tanto non vinco! :-)))

    Acquaviva NOOOO!!!! Non voglio stracciare nessuno ma ti confesso che pure io questa volta tifo per il cioccolato, è la cosa più sfiziosa che mi sia venuto in mente di fare. ;-)

    RispondiElimina
  10. grande Mapi, che tris!!!
    Cristina
    Poverimabelliebuoni/Insalatamista

    RispondiElimina
  11. Ciao, anch'io a "risi e bisi" tutta la settimana però senza il coraggio di "deviare" troppo, peccato che sia finita chissà cosa avremmo combinato ancora. Non vorrei essere nei panni di Annamaria. Buona serata.

    RispondiElimina
  12. Hai mangiato riso e piselli per una settimana ma ne è valsa la pena...non so davvero quale versione scegliere ...questa è notevole! un bacio

    RispondiElimina
  13. Mapi, grazie per essere passata dal mio blog.

    Bella la tua versione!
    La proverò, dieta a parte.
    Vado a vedere gorgonzola e cioc...;)
    Bacioni
    R

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)