venerdì 18 agosto 2017

Liquore di fichi d'India - Giornata Nazionale di liquori e sciroppi


Oggi il Calendario del cibo italiano celebra la Giornata Nazionale di Liquori e Sciroppi: potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di ripubblicare la ricetta di un liquore tipico della mia terra, fatto per giunta con i fichi d'India di casa mia? Cerrrto che no!

Vi invito ad andare a leggere sia l'articolo sul Calendario dedicato alla giornata odierna, sia i contributi di tutte le mie colleghe blogger: vi garantisco che avrete l'imbarazzo della scelta e avrete voglia di provarli tutti. Io mi sto già procurando un bel po' di ingredienti, che Natale non è poi così lontano e un liquore o uno sciroppo fatto con le vostre mani sarà un gradito regalo per amici e colleghi!




LIQUORE DI FICHI D'INDIA



20 fichi d'India rossi, gialli e bianchi (quelli bianchi sono più zuccherini, gli altri danno un bel colore)
750 ml di acqua oligominerale
300 ml di alcool puro
200 g di zucchero semolato



Tenere a bagno i fichi d'India per un paio d'ore in acqua fredda per ammorbidire le spine, poi scolarli e sbucciarli facendo attenzione a non pungersi.
Tagliarli a pezzi, disporli in un vaso dall'imboccatura larga, coprirli con l'alcool puro, tappare il vaso e farlo riposare al buio per 2 settimane, agitandolo di tanto in tanto.

Portare a ebollizione l'acqua, versarvi lo zucchero, abbassare la fiamma e mescolare fino a quando lo zucchero non sarà sciolto.
Filtrare l'alcool in cui si erano messi a macerare i fichi d'India e unirvi lo sciroppo caldo. Mescolare, versare nelle bottiglie pulite e asciutte e tappare.
Conservare un mese al buio prima di consumarlo.
Servire il liquore ghiacciato.

11 commenti:

  1. Che bello questo liquore. Per me é un'assoluta novità non lo conoscevo proprio e mi incurioscise molto. Immagino che avrà un sapore magnifico e intenso!

    RispondiElimina
  2. Mapi scusa non é che per caso hai invertito acqua e alcol? Baci

    RispondiElimina
  3. Come mi piacerebbe avere a disposizione i fichi d'India anche qui...questo lo farei subito! E magari anche una bella confettura :-)

    RispondiElimina
  4. leggo anch'io... forse hai invertito le dosi acqua-alcool, oppure è un liquore molto forte? In ogni caso quello che mi fa "sorridere" è che la mia vicina di casa, di origini siciliane, s'è portata la Sicilia in Liguria, piantando fichi d'india in-ogni-angoletto del suo orto. Ora sono quasi pronti per la raccolta e se me ne allunga qualcuno... Una preparazione che per me è una vera novità e per questo l'apprezzo ancor di più. Grazie!!!

    RispondiElimina
  5. Un liquore fatto con uno dei mieifrutti preferiti nonavreai penstao si potesse fare. E vista l'abbondanza di fichi d'india che c'è da queste parti mica posso farmelo scappare!

    RispondiElimina
  6. Non lo conoscevo proprio questo liquore, ma non è difficile trovare in vendita questi frutti per cui non è detto che non decida di provare...

    RispondiElimina
  7. Da me non si trovano certo buoni, ma lo terrò presente per le mie prossime vacanze calabresi, deve essere favoloso :-)

    RispondiElimina
  8. Non l'avevo mai sentito, ma sicuramente vedendo le tue foto deve essere buonissimo!!

    RispondiElimina
  9. E' una meraviglia Mapi. Non sapevo neanche che esistessero frutti di diversi colori figurati, sono una ignorantona, ma il colore di quel liquore è meraviglioso e se avessi la materia prima, lo preparerei immediatamente.
    Grazie Mapi per la condivisione.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  10. Cara Mapi, il tuo liquore è meraviglioso ti ringrazio anche per la spiegazione dei vari tipi di fichi d'india di cui ammetto la totale ignoranza
    Non sarà un liquore facile da fare proprio per la mancanza dei fichi ma grazie per averlo proposto
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. oggi mi hanno regalato dei fichi di india, forse sono meno di 20, magari una mezzadose si può fare. :)

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)