lunedì 20 luglio 2015

Cheesecake al basilico e pomodori con base alla farina di mais ottofile (Donna Hay)


- Zia, guarda le mie foto su Instagram!
- Ma dai, Principe, hai un account Instagram anche tu? Dammi la user, che ti seguo!
- Ah, anche tu hai un account? Dammi la tua user!
- Ehm... non la ricordo
- Ma come non te la ricordi?
- Prova questa... niente? Allora prova quest'altra... ancora niente? Boh, devo pensarci, non ricordo.
- Ma come fai ad accedere a Instagram?
- Lo faccio dal PC di casa o dal tablet.
- OK, allora tira fuori il tablet, che vediamo da lì.
- E' in assistenza. E comunque avrò postato sì e no 2 foto.
- Ma Zia, a cosa ti servono i social, se non li usi?
- Hai ragione. In effetti io sono a-social...

E non sono solo a-social: sono anche un po' masochista.
Non si spiega altrimenti come mai, con il caldo africano che sta stringendo nella sua morsa l'Italia, io mi metta ad accendere il forno.
In realtà si spiega benissimo: tra qualche settimana partirò per le ferie estive, e sono impegnata nelle operazioni di svuotamento del freezer e della dispensa.
E in dispensa avevo pure un pacco quasi intonso di farina per polenta di mais Ottofile. Era un peccato lasciarlo alle farfalline, che peraltro non ci tengo ad allevare, quindi ne ho usato una parte per questa deliziosa ricetta di Donna Hay, provata in occasione dell'ultimo Starbooks da Francy, e che mi aveva incuriosita.



CHEESECAKE AL BASILICO E POMODORI - POLENTA CRUST TOMATO TART
Da: Donna Hay - Fresh and Light - Hardie Grant Books

Per 6-8 persone

7 pomodori Piccadilly tagliati a metà
8 rametti di timo fresco
Pepe nero pestato nel mortaio

Per la base alla farina di mais:

170 g di farina di mais (la Hay parla di farina per polenta istantanea, io ho usato una ottofile)
75 g di farina 0
120 g di burro
80 ml di acqua
Sale marino

Per il ripieno:
300 g di formaggio cremoso a basso contenuto di grassi (Philadelphia Light)
3 uova
25 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
7 g di foglie di basilico fresco tritate


Preriscaldare il forno a 200 °C in modalità statica.
Disporre i pomodori lavati, asciugati e tagliati a metà su una teglia foderata di carta forno, con il lato tagliato in alto. Adagiarvi sopra i rametti di timo, salare e pepare.
Cuocerli per 30 minuti, sfornarli e tenerli da parte.

Nel frattempo preparare la base: setacciare insieme le due farine e versarle nella ciotola del robot da cucina con le lame insieme al burro freddissimo tagliato a dadi di 1 cm circa, all'acqua e a un pizzico di sale. Azionare l'apparecchio finché l'impasto si sarà compattato (ci vorrà pochissimo).
Avvolgerlo in pellicola trasparente e farlo riposare al fresco per 30 minuti.
Stenderlo col mattarello allo spessore di 3 mm, quindi srotolarlo in una teglia a cerniera di 24 cm di diametro (io non avevo una teglia a cerniera di quel diametro, ma ne avevo una in pyrex: l'ho foderata di carta forno per estrarre facilmente la torta e vi ho steso l'impasto).

Coprire la superficie con carta da forno e riempirla con dei pesi o con fagioli secchi.
Abbassare la temperatura del forno a 180 °C, dopo la cottura dei pomodori, e infornare la base della cheesecake. Cuocerla per 15 minuti, poi togliere carta forno e pesi e proseguire la cottura per altri 10 minuti.

Intanto preparare il ripieno: mettere il formaggio cremoso e le uova nel robot da cucina e azionare l'apparecchio fino a ottenere un composto liscio. Unire il basilico e il Parmigiano mescolando delicatamente, quindi versare il composto nella base cotta in bianco e disporvi i pomodori preparati in precedenza.

Infornare per 25 minuti a 180 °C, fare intiepidire leggermente e servire.

Deliziosa, chevvelodicoaffà? ;-)



5 commenti:

  1. L'essere a-social colpisce anche me. A parte facebook e instagram, per il resto ,anche se ci sono, non sono granché presente, né, tantomeno, capace di esserci. Preferisco avere una torta salata del genere da condividere in maniera social, allegramente, attorno a un tavolo con altri amici :) L'ultimo Starbooks ha colpito tanto anche me: Donna Hay è sempre una certezza :D

    RispondiElimina
  2. cara mapi, se non fosse per il caldo insopportabile preparerei anch'io una torta salata al giorno, le adoro in tutti i modi! ma proprio non ce la faccio in questi giorni... aspetto che la temperatura scenda di un paio di gradi e poi ti copio questa meraviglia!
    insta...che??? ;)))
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  3. sarà inserita nella "to do list" dei mesi meno roventi! :)))

    RispondiElimina
  4. che delizia,grazie cara,da fare

    RispondiElimina
  5. Anche io ho in dispensa la farina di mais (e manco poca), questa cheesecake mi ispira da morire, quindi perché non cedere alle lusinghe del forno? :)

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)