giovedì 12 settembre 2013

Curry dolce di merluzzo alla senape


Ci sono momenti in cui la vita sembra dare un colpo di acceleratore.
Tutto diventa frenetico, sudori caldi e freddi si alternano sulla fronte e brividi analoghi corrono nella schiena, ma occorre mantenere la calma e agire presto e bene.
I movimenti devono essere precisi e calcolati, ogni azione deve essere studiata alla luce di quelle successive e il coordinamento è essenziale.
Ci armiamo degli strumenti essenziali del mestiere - una borsa frigo capiente con le sue mattonelle ben congelate, un catino di acqua calda e aceto, un panno spugna e l'asciugacapelli - e ci mettiamo all'opera: è giunto il momento di sbrinare il freezer.
E' un momento che avete scelto con cura: il congelatore è quasi vuoto, i pochi rimasugli finiscono nella borsa frigo ma voi sapete di avere comunque il tempo contato per non interrompere la catena del freddo e lavorate alacremente per fare tutto in fretta ma con cura.
Vi ci vorrà una mezz'oretta, al termine della quale rimetterete al loro posto i pochi cibi che avevate tolto (ripromettendovi di consumarli comunque a breve) e vi sentirete molto soddisfatte di voi stesse. Quella dello sbrinamento infatti era un'operazione che avevate in mente di fare da mo', e averla finalmente portata a compimento vi dà un senso di grande pace: ne parlate con simulata indifferenza a vostro marito e magari a vostra madre, e il loro blando "ah, sì?" vi delude un poco. Ma voi siete in pace. E per i prossimi 12 mesi potrete ricominciare a riempire il congelatore senza rimorsi di coscienza. Anzi, quasi quasi cominciate subito...


CURRY DOLCE DI MERLUZZO ALLA SENAPE
Da: A.A.V.V. – Aux Pays des Epices – Mirabelle



Per 4 persone

4 filetti di merluzzo da 175 g cad.
200 g di pomodori
200 ml di latte di cocco
1 limone (succo)
1 cipolla
4 cucchiai di olio di senape (io: extravergine di oliva)
1 ½ cucchiai di semi di sesamo
½ cucchiaio di semi di senape
1 peperoncino piccante verde fresco
2 spicchi d’aglio
½ cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1 pezzo di zenzero fresco di 3 cm
1 cucchiaino di semi di coriandolo
1 cucchiaino di senape
1 pizzico di sale

Per accompagnare: 200 g di riso basmati lessato al naturale.



Spremere il limone e marinare con il suo succo i filetti di merluzzo, facendoli riposare in frigorifero per 40 minuti.

Nel frattempo preparare la pasta di curry: far tostare brevemente i semi di sesamo in una padella antiaderente, poi metterli nel mortaio e aggiungere i semi di senape, il peperoncino, l’aglio sbucciato e privato del germoglio, il cumino, la curcuma, lo zenzero sbucciato, i semi di coriandolo e il sale. Pestare al mortaio fino ad ottenere una pasta abbastanza omogenea, che sarà poi diluita con 60-70 ml d’acqua.

Sbucciare e affettare finemente la cipolla; privare i pomodori della buccia e dei semi e tagliarli a cubetti di circa 1 cm.
Lessare il riso basmati, dopo averlo sciacquato in più acque.

Far dorare la cipolla in un tegame. Unire la pasta di spezie, la senape e i pomodori e far saltare il tutto a fuoco vivo per 3 o 4 minuti. Bagnare con il latte di cocco e farvi cuocere i filetti di merluzzo sgocciolati dalla marinata. Far ridurre il sugo abbassando la fiamma fino a quando il pesce non sarà completamente cotto (8-10 minuti circa).

Servire accompagnato da riso basmati e volendo da un pane naan.


12 commenti:

  1. si infatti adesso pian piano rinizio a congelare anche io ...il vuoto mi dava fastidio.ottima ricetta decisamente molto interessante!

    RispondiElimina
  2. hai ragionissima, sbrinare il frigo dà proprio la sensazione di aver fatto il proprio dovere. anche se è una tale palla...
    questo curry è bellissimo, ma ancora devo capire se per noi il latte di cocco va bene oppure no: di sicuro è naturalmente senza glutine, ma le contaminazioni... di trovarne di certificato non credo se ne parli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia, perché non te lo prepari tu a partire dalla noce di cocco fresca? In questo modo sei certissima che non ci sono contaminazioni. In più è facilissimo e il sapore è tutta un'altra cosa!
      Un abbraccio.

      Elimina
  3. E' una di quelle operazioni che mi piace fare in questo periodo, perché si fa presto e non c'è l'ansia dello scongelamento dei cibi. In più si ottimizzano i consumi, che non è male.
    Bella ricetta, da congelare bene nella mente.

    Fabio

    RispondiElimina
  4. oddio, sbrinare il freezer, l'incubo che mi attanaglia la notte! Non ti invidio, splendido curry, ma che te lo dico a fare? Non fai mai neinte che sia meno che splendido

    RispondiElimina
  5. Hem, il freezer da ripulire..? Ho fatto tanti tentativi, inutili! Ora lo devo fare per forza, visto che ricomincia la stagione dell'accaparramento di provviste in vista dell'inverno!!! Davvero delizioso il merluzzo con questa salsetta deliziosa cocco-curryosa :)

    RispondiElimina
  6. Ahahahaha Mary, leggendo le prime righe ho pensato fosse successo qualcosa di brutto e invece :DDDD
    Il mio freezer ha ancora troppa roba, dovrò attendere un altro mesetto prima di pulirlo (sempre che riesca a continuare a dar fondo alle scorte e a restare lontana dal supermercato!) ;)

    Questa ricetta me la segno, mi attira tantissimo e mi fa venire voglia di tornare a cucinare etnico!

    RispondiElimina
  7. Ma non lo avevi spento quest'estate ;)?
    Io ho avuto un altro incubo. La pulizia di tutto il frigorifero al ritorno dalle vacanze. La faccio ogni anno, siccome lo svuoto e lo scollego prima di partire, quando torno ne approfitto per pulirlo a fondo, ma talmente a fondo che alla fine sembra appena uscito dal negozio. E io ho bisogno di nuovo di ferie.
    Mi piace molto questa pasta di curry, assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  8. Appena sbrinato il frigo e pure i filetti di merluzzo! Ma li ricompro perché questa ricettina la voglio proprio provare ;-)

    RispondiElimina
  9. Allora mi sativo comandando come usare i semi di senape comprati in Canada...... Adesso con la tua ricetta so già cosa preparo domani ;-)
    Grazie ila

    RispondiElimina
  10. Alla fine ti volevo dire che l'ho rifatta la tua ricettina ed e' venuta proprio buona ;-)
    Grazie mille Ila

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)