martedì 1 novembre 2011

Cavatelli di grano arso con sugo di tonno di Meggy



Se c'è una cosa che mi è immensamente dispiaciuta, è stato non poter partecipare alla prima edizione del TheRecipe-Tionist di Flavia, che aveva come oggetto le ricette del
blog di Meggy. Ottobre 2011 purtroppo è stato un mese pesante per me e proprio non ce l'ho fatta, ma mi ero ripromessa di preparare una ricetta di Meggy e così ho fatto. 
 
La mia scelta è caduta sulla pasta al tonno perché mi ricorda il periodo in cui, studentessa universitaria, preparavo spesso questa pasta che era veloce ma gustosa. La ricetta di Meggy è sfiziosissima, molto migliore di quella che preparavo io, e da quando l'ho provata l'ho preparata diverse volte.
Le regole del Recipe-Tionist ammettono una sola sostituzione: si può sostituire un ingrediente con un altro, oppure toglierne uno e aggiungerne un altro.
Siccome oramai sono ampiamente fuori dal concorso di ottobre, ho fatto più di una sostituzione. ;-)

La prima riguarda il tipo di pasta usato: Meggy indica gli spaghetti n. 5, ma se c'è un formato di pasta che io non sopporto, quello sono proprio gli spaghetti, specialmente i n. 5; se proprio devo prepararli, uso i n. 7 ma vi assicuro che da quando vivo per conto mio gli spaghetti sono entrati qui una volta sola (e ne sono usciti alla velocità della luce, con destinazione a casa dei miei genitori che invece ne vanno matti).
Al posto degli spaghetti ho usato dei cavatelli di grano arso che avevo acquistato per curiosità e che francamente ho trovato una sòla, perché non tengono la cottura come la pasta di grano duro. Per la prima volta in vita mia ho quindi ridotto di 2-3 minuti i tempi di cottura indicati sulla confezione, altrimenti mi sarei trovata nel piatto della colla per manifesti. Fortunatamente ho terminato la confezione e d'ora innanzi mai più...

Questo sugo è velocissimo e si prepara nel tempo in cui cuoce la pasta.

CAVATELLI DI GRANO ARSO CON SUGO DI TONNO DI MEGGY
http://deliciousmeggy.blogspot.com/2011/10/when-i-was-17-la-mia-pasta-al-tonno-con.html
 

Per 2 persone:
200 g cavatelli di grano arso (Meggy indicava spaghetti n. 5)
80 g tonno all'olio d'oliva sgocciolato
20 pomodorini dolci
1 cipolla rossa media
1 spicchio d'aglio rosso di Nubia
2 forchettate di capperi
bottarga di tonno (Meggy usa quella di muggine)
erba cipollina
1 peperoncino sbriciolato (Meggy non lo usa)
1 pizzico di zucchero
sale


Mettere sul fuoco la pentola dove si cuocerà la pasta e portare l'acqua a bollore, poi buttarvi la pasta e portarla a cottura.

Affettare finemente la cipolla e tritare l'aglio; farli imbiondire a fuoco dolce in un saltapasta capiente, usando un pochino dell'olio sgocciolato dal tonno, insieme a un pizzico di zucchero e al peperoncino sbriciolato. Aggiungere i capperi tritati e i pomodorini tagliati in 4 parti e farli insaporire per bene. Unire da ultimo il tonno sminuzzato con una forchetta.

Scolare la pasta al dente e farla saltare nella padella per insaporirla bene, spolverare con bottarga ed erba cipollina tritata (ohps... al momento di mangiare la pasta – dopo aver fatto le foto – mi sono accorta di averla lasciata nel suo vaso in balcone... ^_^) e servire. 


Buona Festa dei Santi a tutti!!! :-))) 

7 commenti:

  1. Se pensiamo alla semplicità e rusticità degli ingredienti, cara Mapy questo piatto è un piccolo capolavoro ;)
    I cavatelli mi piace tanto farli, metto sotto i miei figli che con le ditine me ne fanno di piccolini !

    RispondiElimina
  2. nonostante il tuo "mai più" a me sembrano invece appetitosissimi questi cavatelli,tanto da ispirarmi alla ricerca del grano arso! complimenti davvero. Teresa G.

    RispondiElimina
  3. Sono stata talmente impegnata che non avevo visto il croquembouche... e meno male altrimenti mi veniva un tavaso di bile!!!

    Sono felice che la pasta al grnao arso faccia schifo, almeno non mi perdo niente! :DDD

    RispondiElimina
  4. Gnam, gnam!Questi colori e profumini la mattina di buon'ora sono una tortura .. non ho mai assaggiat o la pasta di grano arso, spero che il sugo abbia mitigato un po' ... PS anch'io odio gli spaghetti eh, non li faccio proprio mai, ma era l'unica pasta che avevo in casa!Ahahahahah!Bacioni Mapi <3

    RispondiElimina
  5. ma come, odi gli spaghetti??? e i cavatelli si sono vendicati, ben ti sta!! ;)
    il piatto è meraviglioso, come tutto quello che esce dalla tua cucina!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Meggy è bravissima e devo dire anche tu, nel riproporre così bene una sua ricetta ^_^
    Tiziana

    RispondiElimina
  7. Questo piatto mi fa venire l'acquolina!! Sono una persona curiosa ,non ho mai provato la pasta di grano arso e non sono riuscita nemmeno a reperire la farina, devo assolutamente provarla,e quasi sicuramente con questa ricetta. Complimenti anche per le tue ricette dei profiteroles.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)