mercoledì 23 marzo 2011

Si fa presto a dire besciamella...

La besciamella? Facilissima: si stemperano burro e farina per fare il roux, si aggiunge il latte, si fa addensare per 5 minuti, sale e noce moscata et voilà... giusto? Ni.
Quella che io ho sempre considerato la ricetta base della besciamella, in realtà ne è solo la versione più veloce. La vera besciamella richiede più tempo, è vero, ma ha una complessità di sapore tale che vale sempre la pena di prepararla, se si ha tempo.
L'ho scoperta all'incirca un anno fa e da allora la preparo ogni volta che posso.
Ha una sola controindicazione: una volta che la si prova, non si torna più indietro. ;-)
Però i piatti che ne risultano, lasagne, cannelloni, crepes e altro, hanno un aroma tale che davvero non se ne può più fare a meno.
Perdonate le foto, ma si trattava di un work-in-progress mentre preparavo delle lasagne... ;-)

SALSA BESCIAMELLA

Chef Paul Gayler, da Il grande libro dei cuochi, presentato da Gualtiero Marchesi


600 ml di latte intero
45 g burro
45 g farina 00
1 piccola cipolla tagliata a metà
4 chiodi di garofano
noce moscata, sale, pepe
1 piccola foglia di alloro


In una casseruola versare il latte, la cipolla steccata con i chiodi di garofano e la foglia di alloro. Far cuocere a fuoco dolce per 4-5 minuti, finché il latte arriva quasi a ebollizione, poi spegnere il fuoco e far raffreddare.

Preparare il roux facendo sciogliere a fuoco dolce in un'altra casseruola il burro e aggiungendovi la farina. Farlo cuocere per 30 o 40 secondi mescolando. Togliere dal fuoco e versarvi il latte raffreddato, filtrandolo attraverso un colino. Mescolare energicamente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Rimettere la pentola sul fuoco medio e mescolare continuamente con la frusta per 4-5 minuti, finché la salsa si addensa e inizia a bollire. Abbassare la fiamma e cuocere a fuoco dolce per 20-25 minuti, quindi salare, pepare e insaporire con la noce moscata.

Questa ricetta permette di ottenere una besciamella di consistenza media, che può essere arricchita con panna al momento di servirla.



Per ottenere una besciamella dalla consistenza fluida usare 15 g di farina e 15 g di burro. La salsa dovrebbe avere la consistenza di una panna non troppo liquida e velare solo leggermente il dorso di un cucchiaio. Se dovesse risultare troppo liquida, incorporarvi un po' di beurre manié (burro morbido lavorato con farina in ragione di 2 parti di burro e 1 parte di farina) per addensarla.

Se invece si vuole preparare una besciamella densa, usare 60 g di burro e 60 g di farina. Si avrà così una salsa sufficientemente densa da legare un composto, ma in grado di scivolare ancora quando la si lascia cadere dal cucchiaio contro la parete della casseruola. Se fosse troppo densa, sarà sufficiente diluirla con un poco di latte.


SALSA MORNAY
Chef Paul Gayler, da Il grande libro dei cuochi, presentato da Gualtiero Marchesi

600 g besciamella preparata come sopra,
75 g di Gruyère o Fontina grattugiati
1 cucchiaino di senape di Digione
2 tuorli
2 cucchiai di panna fresca, non montata




Togliere dal fuoco la besciamella e unirvi il formaggio grattugiato e la senape. Mescolare bene per sciogliere il formaggio, quindi unirvi i tuorli e la panna.


Ottima con il cavolfiore.



SALSA SOUBISE
Chef Paul Gayler, da Il grande libro dei cuochi, presentato da Gualtiero Marchesi

600 g besciamella preparata come sopra,
2 grosse cipolle
50 g burro
2 cucchiai di panna densa
1 pizzico di zucchero


Sbollentare le cipolle, tritarle e farle appassire nel burro. Unirvi la besciamella con sale, pepe e un pizzico di zucchero. Far cuocere per 15-20 minuti, frullare e unirvi la panna.


Servire con agnello o maiale.

11 commenti:

  1. Un bel "trattato" per un po' di chiarezza su queste salse, ormai davvero troppo banalizzate. Al più presto non mancerò di sfoggiare la lezione sulle basi ;) ciao!

    RispondiElimina
  2. Un bel ripasso decisamente necessario ed interessante....a volte crearsi delle "dipendenze" fa bene alla salute!!

    Un abbraccio, Fabi

    RispondiElimina
  3. mi segno tutto! Domenica prossima ho in programma l'agnello, perciò ti farò sapere...vorrei proprio preparare questa salsa soubise...
    baci

    RispondiElimina
  4. complimenti, questa ricettina, sembra davvero buonissima! ho preso nota! bacioni e buon weekend!!! :-D

    RispondiElimina
  5. Ossignur, ma che ho combinato? Volevo programmare la pubblicazione del post per il 23 marzo... :-(

    RispondiElimina
  6. Ma tu guarda! E io che pensavo di sapere tutto sulla basciamella! E' proprio vero, c'è sempre da imparare!
    PS. i tuoi commenti mi imbarazzano...ho solo seguito una ricetta di De Riso e dato un pò di poeticità alla mia frutta! Grazie mille!!!

    RispondiElimina
  7. Hmmm, che bella ricetta, interessante modalità per preparare la "besciamella". Grazie!

    RispondiElimina
  8. Che buonaaa.....!!!noi la potremmo divorare a cucchiaiate..in purezza...!!!Kiss x 3...Civette!!!

    RispondiElimina
  9. Ma tu sei una maestra!!! Mi hai aperto un mondo!!! Sono felice che ti abbiano convinta ad aprire il blog!!! :*

    RispondiElimina
  10. Curiosare nel tuo blog è sempre un piacere Mapi e imparo sempre qualcosa di nuovo...
    Un bacino enorme alla mia maestra preferita :)!
    Ema

    RispondiElimina
  11. proverò questa besciamella alla cipolla, mi incuriosisce. e anche il metodo. allora non eri tu che dicevi che si poteva aggiungere il latte anche a freddo, anzi, veniva meglio?

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)