lunedì 11 luglio 2016

Tarta asada de queso fresco y moras (cheesecake alle more)


Se questo cheesecake avesse bisogno di un sottotitolo (e vi garantisco che non ne ha alcun bisogno), questo sarebbe "il cheesecake cotto più facile e veloce del mondo".
Perché è proprio così, sapete? Facile e veloce. E pure versatile. E buonissimo, ovviamente.

La colpa della mia ennesima deroga all' "adesso faccio sul serio e mi metto a dieta", manco a dirlo, è dello Starbooks. che il mese scorso mi ha fatto scoprire Tapas Revolution, opera prima (e speriamo non ultima) del giovane Chef Spagnolo Omar Allibhoy, che ha aperto nel Regno Unito una catena di ristoranti dallo stesso nome. Tapas di tutti i tipi, da quelle classiche a quelle più inconsuete, e una piccola sezione di dolci semplici, che farebbero venire l'acquolina in bocca anche ai meno golosi, figuriamoci a me che invece sono golosissima e mi devo trattenere!

Il fatto è che avevo in frigo, oltre a una confezione di formaggio fresco spalmabile, anche una confezione di mascarpone che avevo acquistato per un'altra ricetta, di cui ho in seguito rimandato la realizzazione. Non potevo mica farli scadere, giusto? Soprattutto perché il bell'Omar ci dice che qualsiasi formaggio fresco può andar bene per questa torta, e Patty, che aveva provato questo dolce per lo Starbooks, aveva incoraggiato la sperimentazione parlando proprio di mascarpone.
Detto fatto.

TARTA ASADA DE QUESO FRESCO Y MORAS
Da: Omar Allibhoy - Tapas Revolution - Ebury Press

Per 6 persone
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti

300 g di formaggio fresco spalmabile
200 g di panna fresca (io ho usato mascarpone)
200 g di zucchero semolato (la prossima volta ne metto 150 g)
100 g di more
3 uova
(la scorza grattugiata di un limone bio - mia aggiunta)
20 g di zucchero a velo (facoltativo, per decorare)
burro per ungere la teglia

Preriscaldare il forno a 180 °C e imburrare leggermente una teglia da 20 cm di diametro.

Mettete  in una ciotola il formaggio fresco spalmabile, la panna (o mascarpone), le uova e lo zucchero semolato (io ho unito in questa fase anche la scorza grattugiata di un limone bio) e amalgamare bene il tutto con le fruste elettriche per non più di 40 secondi.
Versare il composto nella tortiera imburrata in precedenza e disporvi sopra le more.
Cuocete in forno per 30 minuti circa o fino a quando un coltello inserito nel centro non esca pulito. Togliere dal forno e far raffreddare.
Spolverare con zucchero a velo prima di servire.



Note della Apple Pie (ho fatto mie quelle di Patty):

Chef Allibhoy invita ad utilizzare per questa preparazione qualsiasi tipo di formaggio fresco e morbido si abbia in casa. Lui parla di cottage cheese o quark (il Philadelphia, insomma) ma anche una buona ricotta, vaccina o di pecora fatta scolare in frigo per 3-4 ore, possono andare bene. Io ho modificato leggermente le quantità tra i due formaggi perché la mia confezione di formaggio fresco era da 250 g; ho usato mascarpone per completare i 500 g di peso e, forse a causa della maggior presenza di liquidi, ho prolungato i tempi di cottura di una ventina di minuti, fino a quando cioè la prova stecchino non ha dato esito positivo.

Il dolce di per se' non è aromatico: i due formaggi hanno un sapore neutro (e l'acidità del formaggio fresco spalmabile è essenziale per non renderlo stucchevole), l'unico aroma viene dalle more (ma io ci vedo bene anche dei lamponi). Avevo in casa un limone non trattato e ho deciso di usarne la scorza, che ha aggiunto un aroma in più, ma davvero non ce n'era bisogno.

Alla prova assaggio per i miei gusti era troppo dolce: non so se si sia trattato di un effetto collaterale della scorza di limone, che regalando aroma fa risaltare di più lo zucchero; fatto sta che la prossima volta ne metterò 150 g. Sì, perché ci sarà una prossima volta. ;-)

Fatto curioso, nonostante il composto sia piuttosto liquido, le more non affondano subito nell'impasto: lo fanno solo durante la cottura, e rimangono comunque in superficie.

Meglio far raffreddare la torta a temperatura ambiente e farla riposare in frigo per un po', per consentirle di assestarsi. Patty suggerisce di toglierla dal frigo 30 minuti prima di servirla.

3 commenti:

  1. Oggi si fa! Buona giornata mapi!

    RispondiElimina
  2. Oggi si fa! Buona giornata mapi!

    RispondiElimina
  3. L'ho puntato da quando l'ho visto su Starbooks. Invitante è poco!

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)