lunedì 13 aprile 2015

Shortbread alle noci con crema di formaggio e pomodorini confit


Avevo realizzato questa ricetta il mese scorso per lo Starbooks, Tea Fit for a Queen.
Nel complesso il libro si è rivelato una delusione, nonostante contenga diverse ricette sfiziose, sia per il modo superficiale in cui le ricette sono scritte, sia soprattutto perché molte delle ricette scelte nulla avevano a che vedere con il vero High Tea inglese.
A noi Starbooker infatti non interessano le ricette tout court, valutiamo anche il contesto culturale in cui queste si inseriscono, e da questo punto di vista il libro ha fallito miseramente, perdendo una preziosa occasione per fare cultura.



Le ricette sono risultate comunque sfiziose; quella che vi propongo oggi è semplicissima, ma fa la sua figura.
Ogni serie di ricette è preceduta da una sezione storica su una delle dimore dei Reali Inglesi; questi shortbreads fanno parte della sezione della Orangery di Queen Anne, e li ho scelti perché mi ricordavano dei sablés alle noci che preparavo diversi anni fa, e che ora che ci penso non ho mai pubblicato qui (inutile dire che i miei sono più buoni   ).

Le dosi in questo libro sono risicatissime; io le ho raddoppiate, sia per poter lavorare meglio (perché diciamocelo, 65 g di farina e 30 g di burro sono una miseria!), sia per poter utilizzare un uovo intero; inoltre l'albume avrebbe dato maggiore elasticità all'impasto.
Anche per i pomodorini confit vale lo stesso discorso: che senso ha accendere il forno per quasi un'ora, per cuocere solo 12 pomodorini? Così ne ho messi sulla placca 500 g.

E' stato solo dopo averli assemblati e averne assaggiato uno, che ho cambiato idea: le dosi vanno quadruplicate, non semplicemente raddoppiate, perché questi biscottini sono micidiali: uno tira l'altro, da tanto sono sfiziosi, e prepararne troppo pochi significa privare i 3/4 degli ospiti della possibilità di assaggiarli. Se poi tra i vostri ospiti ci sono io, che detto per inciso non sarò mai invitata da nessuna Regina per un tè, la dose singola vi basterà per una persona sola.


SHORTBREAD ALLE NOCI CON FORMAGGIO CREMOSO E POMODORINI CONFIT
Da: A.A.V.V. - Tea Fit for a Queen - Ebury Press


Per 6 persone (ma io consiglio di quadruplicare le dosi):

30 g di burro freddo, tagliato a cubetti, + altro per imburrare la placca
65 g di farina 00
15 g di gherigli di noci, tritati grossolanamente (3-4 noci)
1 bel pizzicone di sale
1 tuorlo da uovo grande

Per i pomodorini confit:

12 pomodori ciliegini tagliati a metà (io ne ho preparato 500 g)
Olio d'oliva (io extravergine)
Foglie di timo fresco
Sale
Pepe macinato di fresco

Per servire:

3-4 cucchiai di formaggio cremoso (tipo Philadelphia)
Foglie di timo fresco


Preparare i pomodorini confit: preriscaldare il forno a 150 °C in modalità statica (io 140 °C ventilata).
Ungere leggermente una placca da forno e appoggiarvi sopra i pomodorini. Condirli con un filo di olio (extravergine) di oliva e condirli con sale, pepe appena macinato e qualche foglietta di timo fresco. Infornare per 50 minuti.

Per gli shortbread, mettere nella ciotola di un piccolo robot da cucina la farina, il burro, le noci e il sale, e azionarlo brevemente. Versare il composto in una ciotola e unirvi il tuorlo, amalgamandolo con una forchetta. Lavorare velocemente l'impasto con la punta delle dita per compattarlo, poi avvolgerlo in un foglio di carta forno e farlo riposare in frigorifero per un'ora.

Una volta che i pomodorini saranno pronti, aumentare la temperatura del forno a 190 °C.
Stendere l'impasto sulla carta forno allo spessore di 2-3 mm, e ricavarne 12 dischi con un tagliapasta tondo di 5 cm di diametro, reimpastando i ritagli a mano a mano.
Trasferire i dischi su una placca da forno leggermente imburrata e infornare per 12-15 minuti. Togliere dal forno e farli raffreddare su una gratella.

Per servirli, spalmare ogni biscotto con un po' di formaggio cremoso, adagiarvi sopra mezzo pomodorino confit e decorare con timo fresco.

I biscotti si mantengono fino a 3 giorni, in un contenitore a chiusura ermetica.



Note della Apple Pie

La cosa curiosa di questi shortbread, è che assaggiati da soli sono alquanto deludenti: il sapore del burro prevale, le noci tutto sommato si sentono poco, e se come me invece di un bel pizzicone di sale se ne mette un pizzico normale, sono anche sciapi.
Spalmateli però con il formaggio cremoso e adagiatevi sopra un pomodorino confit e qualche foglietta di timo fresco, e la musica cambia radicalmente: le noci emergono deliziosamente, e l'insieme che ne risulta è un bocconcino che delizia, letteralmente, il palato, tanto che uno solo non basta.

I miei tagliabiscotti sono una via di mezzo: o da 4,5 cm, o da 5,5 cm. Ho usato quelli più piccoli, ottenendo una quindicina di biscottini salati. 

7 commenti:

  1. Ho seguito incuriosita questo starbooks e mi sono stupita che dopo tutti quei promossi non avesse avuto la benedizione finale del tiriamo le somme. Leggendone la motivazione, capisco e condivido parola per parole. Il rito del tè è un momento sacro e non lo si può trattare con poche ricette tradizionali e qualche volta superficiali (ricordo dei sandwich con i cetrioli).
    Questi shortbread li trovo carinissimi e hai fatto bene ad aumentare le dosi. Ricorderò di quadruplicare il tutto, io, dato che mi sa che ne mangerò tantissimi :)

    RispondiElimina
  2. Una bella idea anche per un aperitivo tra amici, se non dovessero esserci reali in vista per il tè... Mi segno anche io di quadruplicare le dosi.
    A presto,
    V.

    RispondiElimina
  3. Conosco i tuoi sablé alle noci...eccome se li consoco, ma non devo pensarci ora...in compenso ho avuto la fortuna di averti con noi il weekend appena passato e la cosa più bella è stata cucinare insieme e divertirci insieme.... e visto che i pomodorini confit ti è toccato farmeli sabato per la cena ...direi che conosco moooooooooooooolto bene anche quelli.... e quindi posso confermare che sono buonissimi...anche la sera dopo ...grazie per la ricetta e soprattutto per il weekend divertentessimo...un bacione Flavia

    RispondiElimina
  4. stupendi!!! la ricetta finisce dritta dritta nella mia to do list!
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. fantastici,ottimi per un aperitivo,per uno spuntino,deliziosi,grazie

    RispondiElimina
  6. ..mi sa che ho capito xkè consigli di quadruplicare le dosi....xkè vanno sicuramente a ruba!

    RispondiElimina
  7. La nota finale ha cambiato tutta l'idea che mi ero fatta della ricetta, che mi pareva ottima di per sè.. e invece è una ricetta d'ensamble. Vedi, a volte, come si fa presto a sbagliare?

    RispondiElimina

NO VITALBIOS!!!