mercoledì 16 novembre 2011

Bloody Mary e baccalà fritto

Ci risiamo: è partito l'MTC di novembre, e il tema è uno dei miei preferiti: il baccalà. Baccalà alla livornese per la precisione, proposto dalla bravissima Cristina di Insalata Mista, che si è aggiudicata la sfida di ottobre e che ha voluto così rendere omaggio alla sua città di adozione. 
La ricetta, deliziosa e certamente "non adatta agli stomachi deboli" come diceva l'Artusi, mi è piaciuta parecchio. L'ho preparata subito secondo la ricetta passataci da Cristina, ma ero così affamata che l'ho divorata senza nemmeno pensare di fotografarla. Poi mi sono venute un paio di idee, e oggi vi illustro la prima perché occorre bene cominciare dall'inizio... e il pasto comincia con l'aperitivo, no? ^_^


BLOODY MARY E BACCALA'




Per 1 persona:

6/10 succo di pomodoro (ricavato centrifugando alcuni pomodori ramati, privati dei semi)
3/10 Vodka
1/10 succo di limone
2 spruzzi Tabasco
2 spruzzi salsa Worcester
sale di sedano (non l'ho messo)
sale
pepe

100 g baccalà dissalato (la parte alta del filetto)
farina
aglio
olio per friggere


Preparare il baccalà: tagliarlo a cubetti quanto più possibile regolari lasciando attaccata la pelle, che aiuta a tenerli insieme, e infarinarlo. Far soffriggere nell'olio uno spicchio d'aglio per insaporirlo, poi toglierlo e far dorare il baccalà. Tenere in caldo.

Preparare il long drink.

Innanzi tutto le dosi: i long drink vengono serviti nel tumbler medio o in quello alto, che hanno una capacità rispettivamente di 20-25 cl e di 25-30 cl. Dal momento che non è nota l'esatta capienza di ogni tumbler, le dosi dei cocktail sono date tutte in parti: decimi, terzi, quarti, dipende dalle proporzioni di ciascun drink. Per questo motivo è difficile dare delle dosi precise in grammi dei vari ingredienti. Prendiamo quindi un misurino di capacità adatta al nostro tumbler, decidiamo che la quantità che contiene costituisce una parte, e usiamolo per dosare gli ingredienti del cocktail.

In secondo luogo, lo strumento per miscelare. Quando gli ingredienti del cocktail differiscono per densità e sono quindi difficili da mescere tra di loro come è il caso del Bloody Mary si usa lo shaker, da agitare energicamente. Vi sono due tipi di shaker: quello continentale, se tra gli ingredienti ci sono panna o uova, e il boston per succhi, distillati, liquori e sciroppi.

Prepariamo dunque il nostro long drink: miscelare nel boston raffreddato (agitandoci dentro dei cubetti di ghiaccio) e scolato dell'acqua in eccesso prima la Vodka e il succo di pomodoro. Condire poi con il succo di limone, la salsa Worcester, il Tabasco, un pizzico di sale e uno di sale di sedano (io non l'ho trovato e l'ho omesso).
Versare infine nel tumbler medio.

Presentare il cocktail: Infilare in uno stuzzicadenti qualche cubetto di baccalà fritto e servire, mettendo gli altri cubetti di baccalà in una ciotolina.


Questa è la mia prima proposta per l'MT Challenge di novembre. 

26 commenti:

  1. Nooooooooooooo. Sei un genio, e non dico altro.

    RispondiElimina
  2. questa è una gran genialata! A vedere le prime proposte mi sa tanto che Cristina avrà di che divertirsi!

    RispondiElimina
  3. il baccalè fritto potrebbe andare come aperitivo è stuzzicante ma...il bloody mary ....passo!!!
    comunque un'ottima idea!
    un bacio

    RispondiElimina
  4. sfiziosissima come idea, mi piace!!
    poi il bloody mary è dei pochi cocktail che mi piacciono!!
    :))

    RispondiElimina
  5. wow!!! e tremo già al pensiero della proposta nr.2, nr.3, nr.4....
    il mio neurone sta ancora girando a vuoto e anvedi questa aoh! ;)

    RispondiElimina
  6. e ORA CHI PUò VINCERE PIù????
    E comunque spero che tu vinca il contest di Flavia, così ti copio la ricetta della torta di Nigella!

    RispondiElimina
  7. Posso?
    posso?
    posso?
    dall'ufficio, in pausa caffè, senza aver leto i commenti che precedono....
    ..l'avrei fatta anch'io. Stessa idea.
    Sto migliorando:-)
    ti metto in HP appena rientro a casa, se non ti intercetta prima la Dani
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  8. a forza di vedere tutte le vostre bellissime proposte mi sto convertendo al baccalà che da sempre non mi piace, siete tremende!!

    RispondiElimina
  9. Ma wow *O*! Hai avuto un'idea meravigliosa per rivoluzionare il baccalà alla livornese, bravissima ^__^!

    RispondiElimina
  10. L'idea del bloody mary è GENIALE! Bellissimo, non ero mai stata da te, mi unisco subito. A presto, Babi

    RispondiElimina
  11. WOW... quando si dice la CLASSE!!
    MARY e ... Bloody per giunta!
    SEI UN MITO!!

    RispondiElimina
  12. Sei una fucina d'idee! Questa è ...supeeeeeeer!
    basta, non gioco più!


    besitos!

    RispondiElimina
  13. semplicemnte ...GENIALE! Hai avuto un idea davvero originale mia cara! Questo baccalà alla livornese è il più goloso e invitante che abbia mai visto...una vera figata! ;-)

    RispondiElimina
  14. hahahahah fantastica proposta! il baccalà alcolico e il bloody mary è proprio la sua morte!! grande Mapi, aspetto con interesse il resto...
    oh come mi sto divertendo, oh come mi sto divertendo...

    RispondiElimina
  15. questa sì che è un'intuizione!! mi piace da matti,bravissima!

    RispondiElimina
  16. Mapi mapi mapi è semplicemente geniale!
    ma dove le scovi? anche tu sotto la doccia? :-)))))

    DEVO farlo subito! ho i succhi gastrici in subbuglio!

    Vitto

    RispondiElimina
  17. bello bello e divertente!!! :-D

    RispondiElimina
  18. Questa sì che è un'idea speciale....davvero magica la Mapi!!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  19. ma daiii!!! Geniale e non dico altro! :)

    RispondiElimina
  20. ciao mapi, ti ho appena invitata al 7 Links Project... se passi da me capisci tutto. non sei obbligata a partecipare però! bacioni

    RispondiElimina
  21. E qui esce il genio. Che ti posso dire, sono incantata. Come smorzare un carattere forte con spirito! Adoro questa proposta, è semplicemente fantastica. Brava da matti! Pat

    RispondiElimina
  22. Carinissima la tua idea!! Geniale come al solito!
    Io mi ci metto stasera a lavorare :-)

    RispondiElimina
  23. ma questa cosa è geniale! ma come fai?!?!?!

    RispondiElimina
  24. Parafrasando Diego Abatantuono...

    Origgggggginale veramente !!!

    Baci

    R

    RispondiElimina

Nella Apple Pie c'è posto per tutti, tranne i maleducati. :-)